Asti: restano in carcere i presunti killer di Francesco Indino

Posted On 10 Feb 2017

Polizia verbania

I cinque presunti autori dell’omicidio di Francesco Indino, l’autotrasportatore di 52 anni ucciso a colpi di cric nel 2015 ad Asti, rimarranno in carcere. Lo ha deciso il giudice Alberto Giannone che ha respinto l’istanza di scarcerazione presentata dai legali di Stefano Bagnasco, Massimo Blandini, Calogero Milioto, Alban Hila e e Afrim Jahja. La notizia è stata resa ufficiale dagli stessi avvocati. I cinque uomini, arrestati il 3 febbraio perché accusati di omicidio volontario premeditato con l’aggravante della crudeltà e da motivi abbietti e futili, si trovano adesso nella case circondariali di Asti, Alessandria, Torino e Vercelli.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento