Vaccini: Piemonte contro governo su rinvio obbligo, pronta legge regionale

Posted On 05 Ago 2018

Antonio Saitta, assessore della Regione Piemonte alla sanità e coordinatore a livello nazionale della commissione salute delle regioni è pronto a dare battaglia al governo sul rinvio dell’obbligo vaccinale. Con il Milleproroghe infatti, il governo giallo-verde ha fatto slittare di un anno l’obbligatorietà dell’effettuazione dei vaccini per poter accedere alla scuola dell’infanzia e ai nidi. Secondo Saitta, bisogna tutelare il diritto alla salute dei cittadini e l’assessore avrebbe già anche dialogato con il presidente della Regione Chiamparino, che avrebbe dato il suo assenso. “Non si può pensare che i No Vax di fronte a questo stop si facciano vaccinare” – ha detto Saitta – “devo tutelare i risultati che abbiamo raggiunto con immensa fatica in questo anno, riuscendo a far crescere la copertura vaccinale di 3 punti”. Dunque, se il governo non dovesse fare marcia indietro su questo provvedimento, il Piemonte, come la Toscana, potrebbe approvare autonomamente una legge regionale che imponga l’obbligo vaccinale già da quest’anno. Sempre per Saitta, l’altra alternativa sarebbe l’impugnazione del provvedimento di fronte alla Consulta.

 

 

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento