Posta elettronica certificata, obbligatoria per aziende e professionisti entro il 29 novembre

Posted On 15 Nov 2011

Entro il prossimo 29 novembre, aziende e professionisti italiani sono obbligati a comunicare il proprio indirizzo di posta certificata al Registro delle Imprese. La Pec, infatti, diventerà il domicilio legale per società e professionisti. La legge ha introdotto l’obbligo di dotarsi di posta elettronica certificata anche per la Pubblica Amministrazione, definita dal Cad, il nuovo Codice dell’amministrazione digitale, come “il mezzo più veloce, sicuro e valido per comunicare con le Pubbliche Amministrazioni”. Le società che dovessero omettere o assolvere in ritardo all’obbligo rischiano un verbale di accertamento dalla Camera di commercio per violazione amministrativa, notificato alla società e ai suoi amministratori. La scelta dell’indirizzo Pec è molto importante perché diverrà il riferimento legale nei confronti della Pubblica Amministrazione, il luogo dove vengono trasmesse comunicazioni ufficiali di vario genere (tributi, multe, cartelle esattoriali e così via) la cui trasmissione ha caratteristiche e conseguenze legali. Per questo, è importante che questo indirizzo resti invariato nel tempo, oltre a essere eventualmente rappresentativo e identificativo dell’attività principale dell’azienda, come già oggi avviene per i domini web.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento