FSE1 1180×45

Camera di Commercio: in crescita l’occupazione a Torino nel 2015

Posted On 17 Mag 2016

Mole antonellianaSono diversi i segnali positivi che emergono dal checkup della Camera di Commercio sull’intera provincia di Torino, in occasione della Giornata nazionale dell’economia celebrata ieri.

Il primo dato che fa ben sperare è quello relativo all’occupazione: nel capoluogo piemontese l’occupazione nel 2015 è cresciuta dell’1,9% rispetto all’anno precedente, il che significa che in 915 mila hanno trovato un lavoro. Questa crescita è superiore sia a quella della regione (dove si registra un più 1,5%) e a quella italiana (più 0,8). Scende quindi la disoccupazione: dal 12,9 del 2014 all’11,9 del 2015. Come afferma il presidente della Camera di Commercio Ilotte il merito è “soprattutto di commercio e turismo (più 7,3 %), ma anche finalmente delle costruzioni (più 5,7), da molti anni in difficoltà”.
Questo non significa comunque che Torino non sia la città più afflitta dai disoccupati. Sotto la Mole infatti la percentuale delle persone in cerca di lavoro è superiore a quella delle altre zone del Piemonte e pari a quella nazionale.

Ma non si parla soltanto di occupazione. Nel 2015 la provincia di Torino ha creato un valore aggiunto pari a 60,7 miliardi, con una crescita dell’1,6% rispetto all’anno precedente. Anche questa una crescita migliore rispetto alla media nazionale (dell’1,3%), ma più bassa di quella del Nord-Ovest, superiore dello 0,1%.

Il 2015 è stato un anno di stand-by per la manifattura torinese, che ha prodotto lo 0,1 per cento in meno rispetto al 2014. Sono aumentate invece le esportazioni della provincia: più 10,5%. Anche questo un dato migliore rispetto alla media nazionale (più 3,8) e a quella piemontese (più 7)
Meno attive invece le imprese, che nel primo trimestre di quest’anno in quanto a presenza sul territorio sono scese dello 0,7 % rispetto ai primi tre mesi del 2015.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento