I movimenti di mercato dei club più prestigiosi della Serie A

Posted On 06 Lug 2017

 

calciomercatoNonostante il massimo campionato italiano non sia finito da molto, i tifosi delle compagini calcistiche sono in grande fermento per il calciomercato estivo, con la speranza che la propria squadra sia in grado di acquistare talenti importanti per la prossima annata.

Diversi club dispongono di grandi possibilità economiche, come le milanesi, appena acquisite da due differenti società cinesi, che hanno intenzione di investire cifre considerevoli nel calcio italiano e che si propongono come obiettivo principale quello di riportare le formazioni lombarde ai tempi d’oro; ma anche la stessa Juventus, in seguito ai ricavi record per la lunga cavalcata in Champions League, si presenta come uno dei club più ricchi, disponendo anche delle entrate di uno stadio di proprietà, che dall’anno prossimo prenderà il nome di Allianz Stadium.

Allo stesso tempo vi sono delle compagini che devono sottostare alle regole del cosiddetto fair play finanziario, come ad esempio la Roma, costretta a vendere, anche per esigenze di bilancio, dei calciatori davvero importanti, come l’egiziano Mohamed Salah, appena trasferitosi in Inghilterra alla corte del tecnico tedesco del Liverpool Jurgen Klopp.

La data di inizio del calciomercato è il 3 luglio, giornata dalla quale è possibile consegnare i documenti che attestano il passaggio di un giocatore in una nuova squadra: ma ormai qualsiasi società che si rispetti prende accordi e progetta i propri movimenti di mercato già nei mesi precedenti, con lo scopo primario di agire in anticipo rispetto ai club concorrenti per accaparrarsi le prestazioni dei talenti più forti.

Il periodo delle trattative di mercato è piuttosto lungo e termina il 31 agosto, giorno in cui spesso vengono messi a segno colpi non indifferenti: tornando indietro di qualche anno, ricordiamo i due colpi in extremis della Juventus di Capello del 2004, che si assicurò due pezzi da novanta come il difensore Fabio Cannavaro e l’attaccante Zlatan Ibrahimovic.

I tifosi di questo sport attendono il periodo estivo per vedere indossare la maglia della propria squadra a stelle e talenti che suggestionano il proprio immaginario. Le discussioni sono molto frequenti e a volte gli appassionati si dilettano dando il proprio giudizio attraverso delle scommesse: esistono infatti molte aziende che si occupano di scommesse sportive e che consentono a chiunque di esprimere il proprio pensiero sulle trattative di mercato e su altri eventi.

Nelle scorse settimane si sono già stretti numerosi accordi e sono state portate a buon fine delle trattative che sembravano impensabili.

La compagine italiana che in assoluto si è mossa meglio finora è il Milan, che si è portata avanti rispetto alle concorrenti, piazzando dei colpi a dir poco sorprendenti e di alto livello. I dirigenti Mirabelli e Fassone sono stati in grado di regalare all’allenatore e ai tifosi del Milan due giocatori di livello europeo per sistemare la difesa, come il terzino elvetico Ricardo Rodriguez e il centrale argentino Mateo Musacchio; il centrocampo è stato arricchito con l’acquisto del forte ivoriano Franck Kessié, prelevato dall’Atalanta; il ruolo di punta centrale, dopo il forte interessamento per il granata Andrea Belotti, verrà ricoperto dal giovane talento portoghese Andre Silva, apprezzato molto anche dal suo compagno di nazionale Cristiano Ronaldo.

L’altra squadra milanese, al contrario, è ancora bloccata per via del fair play finanziario, che impone di vendere prima di acquistare nuovi calciatori: il talento nerazzurro più ambito dai club di tutta Europa è l’ala croata Ivan Perisic, per il quale le offerte vanno dai 40 ai 50 milioni, ma il nuovo allenatore Luciano Spalletti non vorrebbe privarsene, preferendo sacrificare altri giocatori meno centrali nel suo progetto come Gabriel Barbosa, Medel, Banega e Jovetic.

Il calciatore che interessa maggiormente a Walter Sabatini, nuovo dirigente del gruppo Suning, è il centrocampista spagnolo della Fiorentina Borja Valero, che potrebbe aggiungere qualità ed esperienza alla mediana della formazione di Spalletti.

La Roma, perso Salah e con Manolas e Paredes possibili partenti per via dell’interesse dello Zenit San Pietroburgo di Roberto Mancini, vuole costruire una formazione competitiva per i gironi della Champions League, con calciatori giovani ma già pronti per il massimo palcoscenico europeo.

La squadra giallorossa, affidata dal nuovo direttore sportivo Monchi a Eusebio Di Francesco, è molto interessata al terzino destro olandese Karsdorp, al regista di centrocampo uruguaiano della Sampdoria Torreira e al fortissimo talento italiano Domenico Berardi.

La Juventus vuole dimenticare in fretta la sciagurata finale della maggiore competizione europea, che ha visto il trionfo dei blancos del Real Madrid con la conquista della loro dodicesima Champions. La conferma di mister Allegri denota una volontà precisa della società torinese, intenzionata a dare continuità al progetto in itinere, senza stravolgere la squadra del prossimo anno, cercando di evitare troppi cambiamenti. Dopo l’acquisto del talentuoso attaccante ceco Schick, la dirigenza bianconera vuole rinforzare centrocampo e corsie laterali, vista la probabile partenza del terzino destro Dani Alves, con cui ci si dovrebbe avviare verso una risoluzione consensuale del contratto: gli obiettivi principali per le fasce sono il trequartista Bernardeschi e l’ala della nazionale brasiliana Douglas Costa, poco utilizzato da Carlo Ancelotti nell’ultima stagione in Baviera.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento