Mattarella all’inaugurazione del Politecnico di Torino

Posted On 07 Nov 2017

Dal Politecnico al nuovo Sermig, sta per concludersi la giornata torinese del Presidente Mattarella. Parla a braccio il Capo dello Stato all’inaugurazione dell’anno accademico del Politecnico. Il presidente della Repubblica loda l’apertura internazionale dell’ateneo torinese “che – dice- non è a senso unico”.

In occasione dell’incontro con i Rettori delle Università dell’Unione Europea del marzo scorso per l’anniversario dei Trattati di Roma, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sottolineato come le Università siano “motori che continuano a trainare anche quando altri propulsori rallentano o si fermano”.

Proprio ricordando le parole del Presidente, il Rettore Marco Gilli ha lanciato alla comunità accademica, alle autorità e ai rappresentanti del Territorio la sfida per un nuovo modello di Università 4.0, capace di comprendere le potenzialità e l’impatto della rivoluzione tecnologica che stiamo vivendo e di contribuire significativamente a orientarne e governarne lo sviluppo.

“Siamo convinti che, in un momento di grandi trasformazioni tecnologiche e culturali, la Ricerca Scientifica e la Formazione rappresentino veramente il principale motore per promuovere uno sviluppo inclusivo e sostenibile.  Siamo consapevoli che il Paese abbia urgente necessità di avviare un Piano Nazionale Università, che dovrà confrontarsi con carenze strutturali non colmabili in tempi brevi e richiederà pertanto di rafforzare la collaborazione e la sinergia tra gli Istituti Universitari e di valorizzare congiuntamente le risorse esistenti. Noi siamo disponibili a dare il nostro pieno contributo, a condividere con il sistema universitario nazionale le nostre linee strategiche, il nostro posizionamento internazionale, le nostre iniziative di successo, le nostre risorse infrastrutturali ed il nostro straordinario capitale umano e anche ad assumere un ruolo di leadership, come sempre al servizio del nostro Territorio e del nostro Paese”, conclude il Rettore.

Come segno simbolico delle potenzialità delle tecnologie additive, il laboratorio congiunto Turin Additive Lab, condiviso da Politecnico e GE/Avio-Aero, ospitato nella Cittadella Politecnica e protagonista della visita dei Ministri del G7-Carnegie Meeting di fine settembre, ha realizzato un modellino in alluminio in additive manufacturing del Castello del Valentino, sede storica del Politecnico di Torino, che il Rettore ha omaggiato al Presidente Mattarella.

Uno studente gli chiede “passi avanti sullo ius culturae” e docenti e precari di supportare l’università pubblica. Poi la visita in forma privata di Mattarella alla mostra “Come una falena alla fiamma” allestita alle OGR prima di andare a Pecetto dove inaugurerà il nuovo Arsenale dell’armonia del Sermig destinato ad ospitare bambini in condizione di salute precaria e giovani con disabilità.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento