Festa auguri 1180 x 45

Da Torino arriva il vaccino contro il tumore al pancreas

Posted On 24 Nov 2017

Prima di parlare del vaccino vale la pena, vista la complessità dell’argomento, fare qualche breve accenno anatomico e fisiologico.
Il pancreas è un organo di forma allungata situato profondamente nell’addome, tra lo stomaco e la colonna vertebrale.
Produce diversi ormoni molto importanti tra i quali l’insulina, che regola il livello degli zuccheri nel sangue, e vari enzimi che consentono la digestione dei cibi. Partiamo dal dato di fatto che attualmente è uno dei tumori con la peggior prognosi. Ogni anno sono oltre 10.000 le persone colpite dal tumore del pancreas, con altissima mortalità. (a cinque anni dalla diagnosi solo l’8% dei pazienti è ancora in vita. La maggior parte di loro muore entro i primi due anni).

LA SCOPERTA
Si tratta di una terapia immunologica che potrebbe essere efficace contro il tumore al pancreas, tra le forme oncologiche più letali. E’ la scoperta di un team di ricercatori dell’ospedale Molinette di Torino, guidato dal professor Francesco Novelli, che assieme ai clinici dell’Oncologia del Coes, il Centro oncologico ed ematologico subalpino, hanno constatato che i pazienti affetti da tumore del pancreas che hanno anticorpi anti-alfa enolasi (molecola) rispondono meglio alle terapie antitumorali. Grazie a questo, è stata sviluppata una specie di vaccino risultata efficace nell’aumentare l’aspettativa di vita di animali da esperimento con tumore pancreatico.
L’approccio combinato tra nuove chemioterapie, nuove terapie immunologiche come questa e farmaci tradizionali, secondo gli esperti potrebbe rappresentare la chiave per aumentare la sopravvivenza anche nell’uomo.

Il tumore del pancreas in fase precoce non dà segni particolari, e anche quando sono presenti sintomi si tratta di disturbi piuttosto vaghi. Per questi motivi la diagnosi spesso viene molto in ritardo, quando non è più possibile intervenire chirurgicamente. Inoltre è un tipo di tumore che risponde poco ai chemioterapici tradizionali.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento