Molecola Coop Race 1180×45

Festival del Giornalismo Alimentare: made in Italy, sicurezza e lotta alla contraffazione

Posted On 07 Feb 2018

Dal 22 al 24 febbraio ritorna Il Festival del Giornalismo Alimentare che si svolgerà presso il Centro congressi “Torino Incontra”. Giornalisti e uffici stampa, blogger e influencer, aziende, enti e istituzioni, alimentaristi e scienziati si ritroveranno per un confronto sulla qualità dell’informazione alimentare e sulla responsabilità sociale di coloro che hanno il delicato compito di comunicare il cibo. Il Festival, che ha contato nell’edizione 2017 oltre 1.000 presenze aumentando nettamente i numeri della prima edizione 2016, sarà così articolato: due giornate di convegni, seminari e momenti di formazione (giovedì e venerdì), e due serate dedicate agli eventi off, mentre il sabato sarà interamente dedicato alle esperienze dirette da far vivere a giornalisti e blogger attraverso press tour a Torino e in Piemonte.

Il Festival del Giornalismo Alimentare si propone di unire tutti gli ambiti in cui il cibo può essere presente – dalla politica, l’economia e la salute al lusso, la moda e il divertimento – e di raccontarli grazie alla presenza di esperti di settore, di alimentaristi, di aziende, di Associazioni, di semplici cittadini interessati e, soprattutto, di giornalisti, blogger e comunicatori. Durante il Festival, attraverso dibattiti e convegni, si analizzerà il cibo sia come oggetto di polemiche e causa di malattie e di truffe internazionali sia come momento di convivialità, di relax, di fratellanza tra popoli e di cultura.

L’evento, sarà fra i primi appuntamenti de “L’Anno del cibo italiano nel mondo”, iniziativa voluta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. 130 relatori si alterneranno durante l’evento che sarà incentrato sulle richieste del mondo del “food” alla politica, sulla tutela del made in Italy, sulla sicurezza alimentare, sulla lotta alla contraffazione e numerosi altri argomenti che ruotano intorno al giornalismo. Numerosi momenti saranno dedicati ai blogger, ai giornalisti e ai professionisti della comunicazione, con la partecipazione del mondo sindacale e il supporto dell’Ordine dei Giornalisti, che quest’anno patrocina la manifestazione. Una delle attività a cui si potrà partecipare è, ad esempio, una “degustazione” dell’acqua grazie a Smat (Società Metropolitana Acque Torino).

E’ possibile iscriversi alla Rete del Festival del Giornalismo Alimentare, impegnandosi ad aiutare e promuover il Festival, in cambio di poter utilizzare nella propria promozione il marchio registrato della Rete.

Durante l’edizione 2016 ha ottenuto successo l’organizzazione di Un Alveritivo, un luogo dove produttori e consumatori possono incontrarsi, conoscersi e scoprire il cibo del territorio attraverso una cooking lesson contro gli scarti in cucina. Una presenza molto importante è stata quella di Clara Vélez-Fraga, Capo ufficio promozione e diffusione del Dipartimento comunicazione istituzionale della FAO (Food and Agricultural Organization) che ha curato la presenza dell’Onu ad Expo.

Anche nella seconda edizione 2017 ci sono state campagne di comunicazione contro gli sprechi e la sicurezza alimentare. Presenza fondamentale è stata quella di Sree Sreenivasan, chief digital officer della città di New York, che ha inaugurato il settimo biennio del Master in Giornalismo dell’Università di Torino.

Tra i partners che saranno presenti nell’edizione 2018 si ricordano Regione Piemonte, Slow Food Italia, Torino Metropoli, Associazione Stampa Subalpina, FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana), Ordine dei Giornalisti, Radio Rai 1 che racconterà i momenti più importanti del Festival e numerosi altri.

L'autore

Lascia un commento