A Bricherasio la raccolta dell’uva diventa una festa per i giovani


Non solo vino nel fine settimana di Bricherasio, caratterizzato dalla 54^ edizione della Festa dell’Uva.

La Sagra dell’Uva di Bricherasio si svolge in un weekend tradizionalmente dedicato alla vendemmia, ma per quella porzione di territorio rappresenta una vera e propria festa dell’agricoltura.

«Bricherasio conta tante aziende agricole giovani.Sono ragazzi che sono tornati a coltivare le terre dei loro nonni, altri che hanno iniziato coltivazioni dopo esperienze internazionali – afferma Rossana Turina, presidente del Consorzio Turistico Pinerolese e ValliCosì, negli ultimi anni si sono tornate a coltivare varietà antiche di mele, si sono avviate produzioni di nocciole, di lavanda, di mirtillo, si fa anche l’olio a Bricherasio. Dunque, anche una proposta molto differenziata».

La festa è l’occasione per dare spazio alle eccellenze agricole di un comune all’imbocco della Val Pellice che offre spazio ai giovani.

Sabato 24 settembre alle 18,30 l’apertura ufficiale. La 54ª La mostra ortofrutticola in piazza Castelvecchio offre in particolare uva, kiwi, mele, nocciole, mirtilli, olio.

In precedenza, alle ore 12.00, Ada Corneri presenta il libro Prelibatezze e curiosità nel piatto di Napoleone, frutto di una ricerca sui gusti a tavola del corso. L’iniziativa prevede un pranzo con piatti tipici dell’epoca napoleonica.

Alle 19.00 apre la Piazza del Gusto, spazio dedicato a commercianti e Pro Loco con sapori piemontesi e i prodotti del territorio, abbinati ai vini della DOC Pinerolese.

La Piazza del Gusto apre anche domenica, con l’aggiunta del Gran Mercato d’Autunno e i suoi banchi di agroalimentare locale.

Il programma prevede, inoltre, visite a dimore storiche, mostre, escursioni, musica e appuntamenti per i più piccoli.

Info: 331/390.17.45

info@turismopinerolese.it

La fotografia di copertina è offerta gratuitamente dall’Ufficio Stampa Turismo Pinerolese e Valli.

Leave a Reply