ContemporaryArt 1180×45

A Torino autorizzati gli ampliamenti dei chioschi nei parchi storici


Prosegue il piano straordinario di occupazione del suolo pubblico tra le misure di rilancio della Città di Torino nella fase di emergenza sanitaria.

Il Consiglio comunale ha approvato la delibera di autorizzazione dell’ampliamento delle attività (entro 60 mq.) in favore dei gestori dei chioschi riguardo l’occupazione di prati, tappeti erbosi, aiuole, alberate, in tutti i parchi e giardini storici, compreso il parco del Valentino, fino al 30 novembre 2020.

Il provvedimento di Palazzo civico deroga il Regolamento comunale n. 317 del Verde pubblico e privato.

Una medesima deroga al Regolamento n. 317 – e sempre fino al 30 novembre 2020 – autorizza le occupazioni elencate al paragrafo precedente in favore degli stessi esercenti anche per le iniziative e le manifestazioni di carattere culturale, di spettacolo, ricreativo e sportivo, nonché assemblee, esposizioni e mostre, rappresentazioni, festeggiamenti, parate, sfilate, spettacoli, comizi, attività sportive, socio-culturali e di vario tipo, previo parere vincolante del Servizio Verde Pubblico. 

Al termine dell’occupazione, i soggetti autorizzati dovranno provvedere alla riconsegna delle superfici a verde occupate, pulite e con ripristino dello stato precedente all’occupazione; gli eventuali danni al verde, all’arredo o agli impianti di irrigazione non ripristinati, saranno addebitati.

La delibera approvata oggi si inserisce nella tipologia di provvedimenti della Città che nelle scorse settimane aveva autorizzato l’ampliamento delle attività di bar e ristoranti cittadini e dei chioschi nelle aree verdi. Questo atto riguarda invece i parchi e i giardini ‘storici’ di Torino.

Leave a Reply