Accusato di omicidio colposo il carabiniere che ha ucciso l’aggressore nel biellese


È accusato di omicidio colposo il carabiniere che ha sparato ad un uomo di 54 anni, Eugen Bejan, durante una colluttazione per difendersi dalla sua aggressione a Quaregna, nel biellese.

Tutto era nato da una telefonata al 112 dell’uomo, un rumeno ben conosciuto nella zona per i suoi problemi con l’alcol e custode di un castello in parte diroccato, che annunciava di farla finita con un coltello.

Dopo l’arrivo sul posto di ambulanza e carabinieri, non c’è stato nulla da fare per calmare l’uomo, neanche lo spray al peperoncino ha avuto effetto. Bejan si è barricato in casa ed è poi uscito scagliandosi contro tutti. Fatale per l’uomo un colpo di pistola sparato al petto dal carabiniere.

Difeso dall’avvocato Andrea Conz, dopo le dimissioni dall’ospedale ieri mattina, il carabiniere si è presentato dal procuratore capo Teresa Angela Camelio per raccontare la sua versione dei fatti.

Leave a Reply