Elezioni 2021 1180×45

Alessandria: decisi i destinatari dei buoni spesa per emergenza Coronavirus


Il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, ha affrontato il complesso tema dei buoni spesa da distribuire ai suoi cittadini. L’amministrazione infatti ha il compito di individuare i beneficiari dei buoni spesa, che non vanno solo ai cittadini che normalmente ricevono aiuti, ma alla fascia di popolazione in difficoltà per l’emergenza Covid-19. Ad esempio i buoni andranno al negoziante che ha dovuto chiudere e non ha più reddito. Per la distribuzione si è tenuto conto di non avere un patrimonio superiore ai seimila euro in banca, non possedere beni immobili oltre alla prima casa, non aver percepito un reddito familiare lordo complessivo indicato in una specifica tabella nei primi tre mesi dell’anno. Per chi non ha superato i 2835 euro a famiglia (con un solo componente) ci sarà un buono da 50 euro. Se si vive in due e non si superano i 3300 euro il buono è da 75 euro. Sono 100 per i nuclei da tre persone che non hanno guadagnato più di 4200 euro, 125 per quattro membri e non più di 5085 euro. Diventano 150 per le famiglie molto numerose.

Sul sito del Comune tutte le informazioni, altrimenti si può chiamare il numero 0131-229711. In ogni caso il cittadino che ha i requisiti per fare la domanda dovrà inviare, dal 6 all’8 aprile, un’autocertificazione al Cissaca con la richiesta alla mail buonispesa@cissaca.it. Dopo la verifica, il consorzio calcolerà il valore del buono spesa che sarà settimanale e sarà replicabile solo se persisterà la situazione di bisogno e, comunque, fino a esaurimento dei fondi destinati.

Leave a Reply