Bra festeggia la salsiccia e la cucina stellata


Dal 16 al 18 settembre torna Bra’s. La salsiccia di Bra al centro di un ricco programma di degustazioni e cooking show.

Cambia la location, ma non la formula. Bra’s riempie il centro cittadino, affacciandosi dai portici dell’ala storica di Corso Garibaldi e Corso Cottolengo, ma salsiccia ed eccellenze del territorio rimangono i protagonisti principali.

Insieme a loro chef stellati e talenti in ascesa: Gian Piero Vivalda (Antica Corona Reale di Cervere due stelle Michelin), Giovanni Grasso (La Credenza, stella Michelin di San Maurizio Canavese), Seul Kim Ki (Uri Sapori Condivisi di Roddino), Vincenzo La Corte (La Bula) e Davide Grimaldi (Tako).

Si comincia venerdì 16 con la cena firmata dal bistellato chef Gian Piero Vivalda, disponibile soltanto su prenotazione.

Nel weekend il Festival è aperto al pubblico, che potrà godere delle dimostrazioni di cucina e assaggiare i piatti a prezzi popolari. Portate caratterizzate dalla presenza della salsiccia, del pane, del riso, delle verdure degli orti e del formaggio Bra Dop. 

L’ala storica di Corso Garibaldi diventerà un ristorante, con cucina a vista. Oltre ai piatti cucinati dagli chef sarà possibile degustare anche il Tagliere Bra’s (salsiccia di Bra, formaggio Bra Dop e focaccia di Bra) in abbinamento ai vini della Banca del Vino di Pollenzo e alla birra artigianale braidese StaBrau.

Nello spazio di corso Cottolengo verrà allestita una Terrazza del Gusto, spazio espositivo e di vendita di prodotti tipici a cura di Confartigianato, Coldiretti Campagna Amica e Mercato della Terra di Bra – Condotta Slow Food.

L’evento è organizzato dal Comune di Bra e dall’Ascom di Bra, in collaborazione con i Consorzi Salsiccia di Bra, Bra DOP e Pane di Bra, Confartigianato Cuneo, Coldiretti Cuneo, Campagna Amica, con il sostegno di Regione Piemonte, Camera di Commercio di Cuneo, Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Fondazione CRC.

Info: www.turismoinbra.it 

www.bracittaslow.it

La foto in copertina è fornita gratuitamente dall’ufficio stampa.

Leave a Reply