Busta con proiettile indirizzata alla sindaca Chiara Appendino

Posted On 15 Mag 2019


Ieri mattina è stata recapitata agli uffici del Comune di Torino, una busta con proiettile calibro 9 indirizzata alla sindaca Chiara Appendino.

Si tratta di un nuovo gesto intimidatorio nei confronti della prima cittadina che, già negli scorsi mesi, aveva ricevuto una busta esplosiva negli uffici di piazza Palazzo di Città.
La busta, è marrone, con sopra un’etichetta bianca scritta a pennarello con il normografo. A quanto si apprende, all’interno non c’è nessun messaggio e non vi è nessuna indicazione del mittente.

Continuerò a fare il mio lavoro con la massima determinazione, avanti con forza“. Lo ha detto durante la trasmissione Agorà la sindaca di Torino, Chiara Appendino, in merito.”Non è la prima volta, osserva ,ma oggi la risposta per quanto mi riguarda è chiara”. “Si parla molto del mio caso aggiunge ,ma gli amministratori locali sono fortemente e spesso a rischio. Credo che lo Stato debba essere vicino ai sindaci al di là del colore politico, come sta facendo, perché abbiamo una grande responsabilità.

Arrivati messaggi di solidarietà alla sindaca su quanto è avvenuto:Da uomo e da ministro totale sostegno e solidarietà al sindaco e alla mamma Chiara Appendino, con cui da tempo lavoro per restituire legalità e sicurezza ai torinesi a partire dallo sgombero delle palazzine occupate all’ex villaggio olimpico, operazione che prosegue con successo dopo anni di silenzio.Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Un altro vergognoso tentativo di intimidazione contro la sindaca Chiara Appendino. A lei va tutta la mia vicinanza e solidarietà umana e politica. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, in merito alla busta con proiettile indirizzata alla sindaca di Torino. Luigi di Maio commenta :Chiara Appendino ha dimostrato che M5s fa sul serio quando si tratta di sgomberi di centri sociali, di ridare immobili ai cittadini italiani occupati da centri sociali di destra o di sinistra.



L'autore

Altri articoli

Lascia un commento