ContemporaryArt 1180×45

Casale Monferrato, un progetto per raccogliere le “memorie della quarantena”


La Biblioteca Civica di Casale Monferrato, seguendo la sua vocazione e il suo compito istituzionale di grande contenitore e trasmettitore di cultura, di sapere e di storia, lancia un’interessante iniziativa per raccogliere le Memorie dalla quarantena.

Con l’avvio della fase 2 dell’emergenza CoronaVirus, la Giovanni Canna chiede la collaborazione di tutti i cittadini di Casale, del  Monferrato e dei Comuni del Sistema Bibliotecario per lasciare una traccia tangibile per il futuro: «Nelle scorse settimane – ha sottolineato l’assessore Gigliola Fracchia – un virus minuscolo, ma insidioso, ci ha obbligato a ridefinire i nostri modi di vivere e ci ha costretto a ridurre, sino quasi ad annullarle, le relazioni sociali, il tempo disponibile è diventato tanto, i sensi di paura e angoscia vanno e vengono, la mente lavora, elabora, produce. Con Memorie dalla quarantena, proponiamo a tutti i cittadini di inviarci i loro sentimenti, le ansie, le speranze e i desideri di questi mesi. La “forma” è lasciata alla fantasia e all’estro di chi intende partecipare: poesie, racconti, disegni, dipinti, graphic novel, filmati, musiche, video… e tutto quanto la fantasia suggerisce».

Gli interessati possono preparare i loro elaborati e consegnarli alla Biblioteca Civica attraverso la rete internet, come allegato al form che troveranno sul sito internet del Comune.

Forme particolari di partecipazione sono espressamente dedicate agli istituti scolastici della città e del Casalese, che potranno proporre anche lavori di gruppo o di classe.

Come hanno spiegato il sindaco Federico Riboldi e l’assessore Gigliola Fracchia: «Con la collaborazione di tutti, e in stretto collegamento con ciò che altri uffici e Assessorati hanno già realizzato, potremo costruire un grande “deposito” della memoria del Monferrato nei giorni del lockdown. Quando finalmente sarà di nuovo possibile incontrarci, ne faremo oggetto di una presentazione pubblica con momenti di riflessione e approfondimento. E poi tutti noi potremmo attingere a questo grande archivio: per momenti di spettacolo e di studio, per iniziative didattiche, per tenere desto il ricordo e la memoria».

Sul sito internet del Comune è possibile scaricare il Regolamento completo, ma per informazioni si può anche contattare la Biblioteca Giovanni Canna allo 0142 444246 o all’indirizzo bibliote@comune.casale-monferrato.al.it.

Leave a Reply