ContemporaryArt 1180×45

Coronavirus, a Chiusa di Pesio soggiorni gratuiti per il personale sanitario


Su proposta della Giunta Comunale di Chiusa di Pesio (CN), il personale sanitario potrà godere di soggiorni gratuiti nel cuore della Valle Pesio. Un piccolo, ma sincero omaggio per ringraziare medici, infermieri, operatori socio sanitari, amministrativi e dirigenti di tutta la Penisola. “Stanzieremo buoni vacanze per gli operatori sanitari che sceglieranno di prenotare un soggiorno in Valle Pesio”, spiega Claudio Baudino, il sindaco di Chiusa di Pesio. “Stiamo ancora definendo i dettagli, che verranno resi noti appena ripartirà la stagione turistica e sarà ripristinato il funzionamento dei servizi. L’idea, che proporremo alle strutture ricettive interessate, è venuta dal dialogo costante con i miei assessori: abbiamo pensato che fosse il momento di mettere in piedi una manifestazione concreta di ringraziamento e ammirazione, che andasse oltre le parole, per chi sta difendendo la nostra salute in prima linea. Contemporaneamente stiamo lavorando ad altre iniziative che coinvolgeranno a 360 gradi tutta la nostra comunità e le attività commerciali”.

“Posto che in questo momento la priorità sia quella sanitaria e che ogni azione debba essere finalizzata al contenimento del contagio, in questi giorni stiamo assistendo a una spinta verso la ripartenza. Ancora non conosciamo le modalità effettive con cui verrà messa in campo la fase 2, ma questo non significa che dobbiamo aspettare con le mani in mano” sostiene Daniela Giordanengo, assessore alla cultura e alla comunicazione. “Chiusa di Pesio ha risposto in modo coeso e attento all’emergenza, dimostrando di essere una grande comunità. Ora possiamo iniziare a prefigurare degli scenari e lavorare alla ripresa, mantenendo lo stesso spirito collaborativo tra le attività presenti sul nostro territorio e l’amministrazione comunale. Prima di qualsiasi altra iniziativa, ci è sembrato doveroso rivolgere un invito dedicato a tutto il personale sanitario che, oltre allo sforzo professionale, è chiamato a sopperire alla mancanza di contatto con i familiari dei ricoverati dando prova di grande umanità e sensibilità”.

“Le caratteristiche del nostro territorio sono compatibili con l’esigenza di ritrovare sollievo fisico e mentale”, afferma Simone Giorgetti, assessore al turismo e alle attività commerciali, “da qui l’idea di proporci quale meta ideale per chi in questo momento sta combattendo questa guerra, curando i malati e mettendo a rischio la propria salute. Chi arriverà in Valle Pesio avrà la possibilità di avere a disposizione, in pochi chilometri, buon cibo, cultura e natura incontaminata, potendo nel contempo praticare sport all’aperto. Questa iniziativa fa parte di un insieme di misure che metteremo in atto per incentivare il turismo in tutta la valle. Le attività ricettive accolgono solo una parte di arrivo degli afflussi, nel nostro territorio vi sono infatti numerose seconde case: anche per i villeggianti prevederemo dei vantaggi. A tal fine, coinvolgeremo le attività commerciali e produttive insieme al Parco Naturale delle Alpi Marittime. Dobbiamo cogliere al volo l’occasione di creare un sistema Valle Pesio, che potrà diventare il motore dello sviluppo turistico anche dopo la fine di questa emergenza sanitaria ed economica”.

Leave a Reply