Corteo 1° Maggio: 150 identificati dalla Digos tra No Tav e centri Sociali


La Digos di Torino avrebbe identificato 150 manifestati No Tav e antagonisti che questa mattina hanno partecipato al corteo del 1° Maggio creando qualche momento di tensione in piazza Castello.

Le persone identificate saranno sanzionate per violazione delle norme anti-Covid, mentre verrà denunciato per resistenza chi ha partecipato agli scontri con le forze dell’ordine in piazza nel tentativo di raggiungere Palazzo di Città.

Leave a Reply