“Cosa succede se il tentativismo diventa la nostra filosofia di vita?”


Don Luca riprendiamo il discorso della scorsa puntata. Dicevi che la tecnica e la mentalità tecnica rischia di assorbire tutto i nostri interessi e culture e ci fa così perdere il gusto per qualche cosa di importante.

Sì, bentrovati a tutti. Vorrei fare degli esempi concreti. La mentalità tecnica è caratterizzata da un criterio fondamentale. Il tentativismo. Cosa significa? Che la tecnica non considera nessun tentativo inutile, procede anzi per molteplici tentativi, ogni tentativo in ogni direzione è considerato buono e va intrapreso. L’innovazione si realizza proprio in questo modo: solo tentando di fare qualcosa o in un modo o in un campo del tutto nuovo posso, se ho successo, fare una innovazione di qualche tipo. L’uso della potenza dell’informatica oggi permette questo in maniera ancora più evidente. Il computer potente fa tentativi in ogni direzione anche là dove noi riterremmo istintivamente stupido, inutile o folle farli.

Tutto questo porta a delle scoperte ed innovazioni, dove vedi una soglia di rischio e di attenzione?

R: Ecco qui dove la mentalità tecnica ci fa del potenziale male. Non c’è alcun rischio e non è motivo di preoccupazione questo procedere per tentativi, se questo modo di fare però resta contenuto nel mondo della tecnica e con delle ovvie avvertenze rispetto alla salute fisica delle persone. Però cosa succede se questa mentalità io la trasferisco fuori dal mondo della tecnica e diventa il mondo con cui tutti, non solo i tecnici, quelli che lavorano in laboratorio, gli scienziati, vivono, lavorano, creano relazioni sociali? Cosa succede se il tentativismo diventa la nostra filosofia di vita? Non ci sono più gli amici di sempre: ogni volta io tento relazioni nuove. Non ci sono più relazioni stabili: ci provo con tutti, con tutte, sempre ed in continuazione. Non ho più un lavoro, ma cambio continuamente, provo tutto, lascio tutto, mi stufo di tutto. Il tentativismo distrugge tutto quello che da sempre è fondato sulla tradizione, sui valori, sulla perseveranza. Il tentativismo ci fa diventare eterni adolescenti che sperimentano. Cosa significa un mondo di adulti che non è più affidabile in nulla perché domani proverà qualcosa di diverso? I drammi affettivi di questo tempo credo ce lo stiano dimostrando. In alto il cuore, alla prossima puntata.

Leave a Reply