Covid: le Regioni promuovono il Green Pass


Durante la conferenza delle Regioni i presidenti hanno dato l’ok all’utilizzo del Green Pass. Sarà obbligatorio esibirlo per accedere ai luoghi affollati, ai grandi eventi sportivi e di spettacolo, alle discoteche, alle fiere e ai congressi, attività fino ad oggi non consentite.
Restrizioni anche nei trasporti, in particolare il certificato sarà necessario per salire su navi, aerei e treni a lunga percorrenza.
Per scongiurare chiusure al di fuori della zona bianca, i governatori chiedono di utilizzare la certificazione verde come salvacondotto.

Resta il tema, che fa discutere, dei ristoranti al chiuso. Probabilmente si opterà per un pass leggero che potrà essere rilasciato anche a chi ha fatto solo la prima dose di vaccino oppure ha effettuato un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti.

Il diffondersi della variante Delta sta facendo salire rapidamente il numero di contagi e le vaccinazioni invece procedono ancora con troppa lentezza. Alcune regioni hanno superato i 50 nuovi casi ogni 100mila, soglia oltre la quale scatterebbe la zona gialla.

Per scongiurare nuove chiusure verrà quindi probabilmente anche rivisto il sistema di attribuzione dei colori. Sembra che a pesare non saranno tanto i contagi quanto i ricoveri con una percentuale del 5% per le terapie intensive e del 10% per i reparti medici. Le Regioni chiedono invece che il tetto sia alzato al 20% e al 30%.

Visto l’aumento dei contagi il Governo sta discutendo anche sulla proroga dello stato di emergenza. Molto probabilmente la data verrà spostata da fine ottobre al 31 dicembre.

Leave a Reply