ContemporaryArt 1180×45

In arrivo i 600 euro anche per professionisti iscritti a casse private


Il Decreto Rilancio non ha sancito, come per le partite iva iscritte alla Gestione separata dell’inps, il conferimento in automatico del nuovo bonus di 600 euro per gli autonomi e i professionisti iscritti agli enti e alle casse di previdenza privata.

Per intendersi medici, psicologi, avvocati, giornalisti, ecc…

Tuttavia, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del “Decreto Rilancio” (DL n. 34 del 20 maggio 2020) viene ufficialmente confermata l’estensione del pagamento, anche per i mesi di aprile e maggio 2020, dell’indennità in favore di questi professionisti, iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria, di cui ai decreti legislativi 30 giugno 1994 n. 509 e 10 febbraio 1996 n. 103.

La definizione dei requisiti, delle modalità e dei termini di erogazione dell’indennità dovrà però avvenire con un apposito decreto dei ministri del Lavoro e dell’Economia, che dovrà essere emanato entro sessanta giorni dall’entrata in vigore del Decreto Rilancio.

I due ministeri, quindi, dovranno disciplinare le modalità operative per la corresponsione del “bonus” entro il prossimo 19 luglio.

Enti e casse di previdenza dei professionisti non possono quindi ora disporre l’erogazione delle somme, ma devono aspettare questo decreto interministeriale ad hoc.

Una rassicurazione è arrivata dalla pagina Facebook della Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, che ha fatto presente come nei prossimi giorni emanerà il decreto interministeriale che assegnerà alla Casse di previdenza privata le risorse necessarie.

“Il bonus di 600 euro per i professionisti iscritti alle casse di previdenza privata che l’hanno già percepito a marzo verrà erogato anche per i mesi di aprile e maggio”, ha scritto sulla sua pagina la Ministra Catalfo.

Leave a Reply