ContemporaryArt 1180×45

Ecobonus 110%: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate


L’Agenzia delle Entrate ha aperto un’apposita sezione sul suo sito internet dove si possono consultare tutti i riferimenti normativi, le circolari e gli approfondimenti sull’Ecobonus 110%.

A muoversi sono anche le banche, che stanno iniziando a offrire pacchetti ad hoc per i propri clienti che hanno intenzione di usufruire del superbonus.

Unicredit e Intesa Sanpaolo fra le prime a muoversi in tal senso, ma si attende a breve anche Banco Poste, BNL e altre.

Dal Governo, pare ci sia l’intenzione di prolungare la scadenza, prefissata al 31 dicembre 2021, a fine 2023.

l Superbonus spetta in caso di:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti
  • interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Oltre agli interventi trainanti sopra elencati, rientrano nel Superbonus anche le spese per interventi eseguiti insieme ad almeno uno degli interventi principali di isolamento termico, di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale o di riduzione del rischio sismico. Si tratta di

  • interventi di efficientamento energetico
  • installazione di impianti solari fotovoltaici
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

Importante sottolineare che per poter usufruire del superbonus ci deve essere il miglioramento di almeno due classi energetiche, che va dimostrato con l’Attestato di Prestazione Energetica (Ape), rilasciato da un tecnico abilitato.

Qualora non fosse possibile il “salto” di due classi energetiche, ne basta una (la più alta possibile), sempre riconosciuta tramite Ape.

Leave a Reply