Emiliano Paoletti è il nuovo direttore del Polo del ‘900 di Torino


E’ Emiliano Paoletti il nuovo direttore del Polo del ‘900 di Torino, centro culturale dedicato al Novecento e all’attualità. Dal 1 aprile Paoletti è chiamato a sostituire Alessandro Bollo al termine del suo doppio mandato.

Sono state 28 le candidature esaminate dalla Commissione valutatrice, nominata dal Consiglio di amministrazione della Fondazione Polo del ‘900 (formata da Lucio Argano, Madel Crasta, Paola Dubini, Bertram Niessen e Roberto Ferrari), che ha presentato a novembre 2021 la sua relazione conclusiva, consegnando al Consiglio di amministrazione una rosa di cinque nominativi. Sulla base di tale documento, lo stesso CdA ha svolto i definitivi colloqui, al termine dei quali ha provveduto nella seduta di oggi alla nomina di Emiliano Paoletti. 

Classe 1974, nato a Roma e laureato in Storia Contemporanea all’Università di Bologna, Emiliano Paoletti si è distinto come progettista culturale, protagonista del recupero del Mattatoio a Testaccio a Roma, contribuendo a diverso titolo a importanti progetti di rigenerazione urbana tra cui il 104 di Parigi e Base Milano. Per quasi 20 anni ha lavorato alla produzione di grandi eventi: festival, biennali d’arte, mostre, concerti. Già Segretario Generale della Biennale dei Giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo, con sede a Torino e produttore di importanti festival internazionali come Enzimi, FotoGrafia e Letterature a Roma. Vanta numerosissime collaborazioni internazionali in Europa, bacino del Mediterraneo, oltre a Stati Uniti e Cina. A lungo Direttore di Zone Attive, società di eventi del Palazzo delle Esposizioni, istituzione per la quale ha di recente rivestito il ruolo di coordinamento del Mattatoio. Ha inoltre collaborato con l’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, di cui è stato Capo della Segreteria nel periodo 2017-2021.

Sulla nuova nomina interviene Sergio Soave, presidente del Polo del ‘900: “Mentre mi congratulo vivamente con il dott. Emiliano Paoletti e confido che possa replicare, con noi, i successi già raggiunti nella sua felice carriera professionale, saluto con gratitudine e riconoscenza il dott. Alessandro Bollo che, nei cinque anni trascorsi, ha guidato a insperati traguardi il ‘Polo del ‘900’, con una perizia, una maturità e un entusiasmo che hanno ampiamente superato le aspettative in lui riposte“.

Leave a Reply