ContemporaryArt 1180×45

FCA: nuovi SUV in arrivo, mentre riparte Mirafiori con 500 elettrica


Si riavvicina il momento della ripartenza, almeno parziale, per quanto riguarda la produzione FCA. Domani infatti, 250 lavoratori potranno tornare in postazione presso lo stabilimento di Mirafiori, con turno unico dalle 8 alle 16. Per entrare in fabbrica però, dovranno prima passare attraverso i controlli relativi al coronavirus, rappresentati anche da una termocamera posizionata appena dopo le porte d’ingresso. In caso di temperatura corporea superiore a 37,5°, verranno indirizzati verso un secondo controllo. Se anche questo risultasse positivo, il lavoratore verrebbe rimandato a casa per precauzione. Una soluzione adottata ormai da diverse aziende in Piemonte e non solo. Ai dipendenti verrà anche distribuito un kit contenente guanti e mascherine monouso, oltre ad una brochure con le istruzioni per lavorare in sicurezza.

Tornare al lavoro a Mirafiori significa un graduale ritorno alla normalità, ma acquisisce anche un forte valore simbolico. Nello stabilimento torinese infatti, vengono effettuati tutti i lavori di ricerca e sviluppo relativi alla Fiat 500 elettrica, un modello chiave per il futuro di FCA.

La vettura dovrebbe debuttare verso la fine del 2020. Sarà mossa da un propulsore elettrico da 118 CV, con batteria da 42 Ah, sufficiente per 320 Km di autonomia. Ancora un’incognita il prezzo di partenza, probabilmente superiore ai 25mila euro, ma che potrà giovarsi degli incentivi statali per l’acquisto di auto elettriche.

Tra le novità ci saranno anche dei SUV per Fiat, Alfa Romeo e Lancia, molto probabilmente disponibili anche a corrente, ma con una potenza maggiore rispetto al propulsore della 500 elettrica. Il marchio torinese vedrà il rinnovo della 500X, mentre la casa del biscione, oltre al SUV Tonale atteso per il 2021, potrebbe mettere in campo una vettura più compatta, di segmento B. Il nome potrebbe essere con buona probabilità “Brennero”. Potrebbe essere anche il momento buono per la rinascita della Lancia, ormai in agonia con la sola Y ancora in produzione. Oltre al rinnovo di questo modello, in gamma entrerebbe anche un SUV di segmento B, che assumerebbe un nome già conosciuto, ovvero “Musa”.

Leave a Reply