ContemporaryArt 1180×45

Il corto torinese Cabu Cabu 011 sbarca in Giappone


Il cortometraggio CABU CABU 011scritto, prodotto e interamente realizzato a Torino, sbarca in Giappone.

La versione con i sottotitoli in giapponese del cortometraggio “Cabu Cabu 011”

Il film di di Matteo Silvan, scritto Roberto Ariagno, Alberto Dessimone Fabrizio Daffara, prodotto dalla Cooperativa sociale Esserci, è visibile nel paese del Sol Levante sino a fine mese, scelto dall’Istituto Italiano di Cultura di Osaka, in collaborazione con il trombettista jazz piemontese Marco Vezzoso e Keiko Yamamoto, dell’Istituto Italiano di Cultura di Osaka.

Cabu Cabu è stato sottotitolato in giapponese da Chizu Noguchi ed è visibile online sulla piattaforma dell’Istituto culturale.

Il cortometraggio, alimentato da un progetto sociale, con la partecipazione come attori di Gianni Bissaca, Jacob Bamba (Mu So) e Rosanna Sparapano, affronta con il linguaggio della commedia un classico ostacolo nel percorso interculturale: la resistenza a incontrare l’altro, motivata dalla diffidenza, dalla paura, dall’apparente mancanza di punti in comune.

Zipnews in collaborazione con il sito Contemporaryart Torino Piemonte.

Leave a Reply