Il giorno del derby, con guai su entrambi i fronti


Dopo due settimane di gestazione complice la pausa per le Nazionali, il derby numero 202 coglie entrambe le torinesi in un momento di difficoltà. Dopo il ko di Marassi di quindici giorni fa il Toro – che oggi pomeriggio (inizio ore 18,00) gioca in casa – giace quartultimo con un solo punto in più rispetto al Cagliari terzultimo e ben sei lunghezze in meno rispetto alle formazioni che più direttamente lo precedono. Tra di esse, quel Benevento che due settimane or sono ha espugnato lo Juvestadium mettendo a nudo tutta la gravità delle crisi bianconera.

Su tale crisi, si sono abbattuti nei giorni scorsi nuovi fattori negativi. Bonucci positivo al Covid dopo le trasferte azzurre, nonché l’esecrabile vicenda del festino a casa di McKennie con, tra gli invitati, Dybala e Arthur. Multati dalla polizia, i tre saranno sanzionati anche dalla Juventus e non dovrebbero scendere in campo oggi pomeriggio, lasciando Pirlo alle prese con una rosa ulteriormente assotigliata.

Juventus dunque presumibilmente in campo con Chiellini al centro della difesa, affiancato da De Ligt e Alex Sandro; mediana a cinque con Chiesa e Bernardeschi sulle fasce; coppia d’attacco formta da CR7 e Morata. Sul fronte granata difesa a tre con Buongiorno probabilmente preferito a Lyanco; mediana a quattro con Mandragora ormai stabile nel ruolo di interno; tridente offensivo Verdi-Sanabria-Belotti, con Zaza che dovrebbe dunque partire nuovamente dalla panchina.

Leave a Reply