Il Toro in Coppa si arrende al Milan solo ai rigori


Sfida infinita negli ottavi di Coppa Italia tra Torino e Milan, che, non paghi di essersi già affrontate in campionato – sempre a San Siro – tre soli giorni fa, hanno avuto bisogno dei calci di rigore per eleggere la prima qualificata di questa edizione ai quarti di finale. Dopo 120 minuti a reti bianche, l’ha spuntata il Milan su una formazione granata mai doma nel quadro di un incontro peraltro mai vivace sul piano agonistico.

Squadre larghissimamente rimaneggiate rispetto al confronto di tre giorni fa: per i granata, in campo dal primo minuto solo due degli undici giocatori che avevano iniziato la sfida di campionato, e Belotti che si accomoda in panchina.
Primo tempo regolamentare giocato a ritmi molto bassi, con il Torino protagonista comunque di alcune buone trame offensive. Più netta la prevalenza del Milan nella ripresa, sottolineata da ben due pali. Nei supplementari, squadre profondamente rinnovate e anche molto lunghe, con ritmi più elevati ma poca precisione.

Nei tiri dal dischetto, decisivo l’errore di Rincon sul quarto rigore. Da sottolineare che il quinto tiro per il Toro è stato opera del portiere Milinkovic Savic, che oggi sostituiva Sirigu e che – tutt’altro che nuovo alle imprese nei calci piazzati – nell’occasione si è prodotto in una bomba terrificante che non ha lasciato scampo al collega Tatarusanu (stasera sostituto di Gigio Donnarumma).

Resta per il Toro la soddisfazione di aver tenuto testa al Milan molto meglio di quanto non fosse avvenuto sabato sera. Soddisfazione che potrebbe però essere pagata a caro prezzo: il Toro torna in campo tra altri tre giorni – sabato alle 18 – contro lo Spezia in una gara in cui i granata cercano disperatamente punti salvezza. Il protrarsi dell’odierna sfida contro il Milan – iniziata come visto all’insegna di un ampio turnover – ha resto necessario l’impiego di numerosi titolari, con in testa Belotti. Le fatiche nel freddo di San Siro potrebbero dunque mostrare il proprio preoccupante strascico.

Leave a Reply