1280×45 Albenga-Savona

Il Toro si carica, è già momento della verità

Posted On 22 Ago 2019

Possibile record di pubblico, questa sera, in un Olimpico Grande Torino che si stringe attorno ai granata, chiamati prematuramente dal sorteggio a un’impresa di grandissima difficoltà. Il Wolverhampton era il peggior esito possibile dell’urna europea, e la formazione inglese ha fornito ulteriore conferma di ciò fermando il Manchester United sul pareggio nello scorso turno di Premier League. Il tutto aggravato dal fatto che gli inglesi siano più avanti nella preparazione – Oltremanica si sono già giocate due giornate di campionato – e che i granata siano costretti per la terza volta di seguito a giocare l’andata in casa. Per contro, la mezza impresa contro i Red Devils al Molineux potrebbe appesantire le gambe dei Wolves, dal momento che si è giocato lunedì sera. Qualche polemica, intanto, per la designazione di un arbitro portoghese, dal momento che il Wolverhampton è una sorta di colonia lusitana, dall’allenatore Espirito Santo a numerosi giocatori. Da parte sua, Mazzarri conferma il tandem offensivo Belotti-Zaza, con la mediana a cinque probabilmente senza Rincon, che per l’ennesima volta dovrebbe partire dalla panchina. Idem dicasi per Patrick Cutrone, ex milanista che ora milita nei Wolves. Fischio d’inizio alle ore 21 da parte del signor Dias, che come già sappiamo è della federazione portoghese.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento