Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi


La degustazione di ventidue etichette del grande vino bianco autoctono di Langa.

La Nascetta nasce a Novello, in piena zona di produzione del Barolo. Esistono documenti della seconda metà del 1800 che testimoniano dell’esistenza di quel vitigno.

Una coltivazione praticamente abbandonata, quasi dimenticata, riportata in auge grazie al lavoro della cantina Elvio Cogno verso la metà degli anni ’90.

Elvio re-inventa la Nascetta nel comune di Novello. Dalla sua passione, dalle sue ricerche e sperimentazioni, ne esce rinnovata, pronta a diventare il grande vino bianco autoctono delle terre del Barolo.

Oggi Nadia Cogno e Valter Fissore portano avanti il lavoro che fu di Elvio, mancato ormai da sei anni.

Logicamente qualche azienda ha provato a coltivarla anche al di fuori del Comune, talvolta ad altitudini più elevate, al punto che oggi gli ettari vitati sono quasi 50, dei quali soltanto 15 nel comune di Novello.

Nascetta-1024x576 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Sorge, forse, anche qualche malumore tra chi sente di propria identità qualcosa che altri producono in zone diverse. Nascono così due differenti denominazione di origine per la Nascetta: Langhe doc Nascetta e Langhe doc Nascetta del Comune di Novello.

Non solo. Sorgono due diverse entità per la tutela e lo sviluppo del vino: l’Associazione Produttori Nas-cetta di Novello e Indigenous Langa.

La prima è formata da 12 produttori all’interno del Comune ed ha coniato uno slogan particolarmente accattivante: think different, drink Nas-cetta. Da un piccolo paese nasce un grande vino è il secondo motto che li caratterizza.

Indigenous Langa nasce più tardi, nel 2015, con l’intenzione di riunire i produttori di vini realizzati con il vitigno Nascetta. Raccoglie 22 aziende, nessuna con sede in Novello. Soltanto due di loro, Franco Conterno e Terre del Barolo, dispongono di vigneti all’interno del comune.

batteria1-1024x498 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

La Nascetta è un vitigno semiaromatico a bacca bianca molto particolare, con due caratteristiche che possono essere vincenti: ha la sapidità del Vermentino e la mineralità del Riesling Renano. Due elementi che aiutano a realizzare vini bianchi longevi, adatti sia a vinificazioni in acciaio, sia a moderati passaggi nel legno. Ma anche a vinificazioni meno abituali, come anfora e cemento.

1-Locandina-Anteprima-Nday-804x1024 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Tra fine giugno ed inizio luglio Indigenous Langa ha organizzato Nascetta Day, una serie di degustazioni con la presenza di tutti i suoi associati.

In attesa di assaggiare anche le etichette dell’Associazione Produttori Nas-cetta di Novello vi lasciamo con quelle che ci hanno maggiormente colpito tra i vigneron di Indigenous Langa.

LA DEGUSTAZIONE DEL NASCETTA DAY

io-Nascetta-1024x768 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

ALBERTO BALLARIN – LANGHE NASCETTA 2020

Ballarin-Alberto-1024x498 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Non conoscevo né il vino, né il suo giovane artefice. Da vigne di 15-20 anni nel comune di La Morra ricava un vino verticale, di bella salinità e lunghezza. La breve macerazione sulle bucce dona colore e sostanza. Prodotto in 2 mila esemplari è tra i migliori della intera batteria. Davvero una piacevole sorpresa.

CASTELLO DI PERNO – LANGHE NASCETTA 2020

Castello-di-Perno-1024x498 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

La vigna è a Serravalle Langhe, a 700 metri di altitudine, tra rocce, limo e marne. Il vino ha un bel naso pulito, con agrumi, timo e rosmarino in evidenza. In bocca ritrovi le erbe aromatiche e note dolci che bilanciano una notevole salinità. Ha grande sostanza e mineralità sostenuta. Affina sei mesi in acciaio con batonnage. Già oggi è un grande vino.

ETTORE GERMANO – LANGHE NASCETTA 2020

Germano-Nascetta-1024x498 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Dalle vigne di Cigliè, a 550 metri a picco sul Tanaro, nasce un vino dalla grande concentrazione di colore, scintillante, con note dorate. Fa 15 giorni di macerazione sulle bucce, poi passa 7 mesi in anfora di terracotta. L’aspetto olfattivo è caratterizzato dalle note di erbe aromatiche come timo e rosmarino. In bocca è ancora un po’ chiuso, ma ha grande struttura e una sapidità pazzesca, che richiede tempo per amalgamarsi. Diventerà un grande sorso.

FRANCO CONTERNO – LANGHE NASCETTA 2020

Conterno-Franco-1024x498 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Questa Nascetta ha freschezza e sapidità in abbondanza, con un finale lungo. È ottima.

MARCO CAPRA – LANGHE NASCETTA CONNA 2021

marco-capra-1024x752 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Un vino giovanissimo, ma molto promettente per la bella freschezza e la pienezza del sorso. È affinato in acciaio sulle fecce fini. Le vigne sono a Santo Stefano Belbo.

OSVALDO VIBERTI – LANGHE NASCETTA PAPALOT 2020

osvaldo-viberti-775x1024 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Il Papalot nasce a La Morra. È caratterizzato da una bella salinità e dalla morbidezza data da un breve passaggio in legno.

PODERI CELLARIO – LANGHE NASCETTA SÈ 2021

Poderi-Cellario-737x1024 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Dalle vigne nel comune di Carrù nasce questa Nascetta che si arricchisce di un passaggio in legno di sei mesi. Ne esce un sorso morbido, molto buono.

REVERDITO – LANGHE NASCETTA 2021

Reverdito-721x1024 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Un vino giocato su un bel naso floreale e fruttato, con ottima sapidità. La vigna è nel Comune di La Morra.

RIVETTO – LANGHE NASCETTA 2020

Rivetto-1024x498 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Giallo paglierino carico, naso pulito, bocca piena di sostanza. Si apprezzano note aromatiche, freschezza e lunghezza. Da viticoltura biodinamica, con tappo Stelvin. È vinificato per l’80% in cemento ed il 20% in anfora. Tra i migliori della batteria.

STROPPIANA – LANGHE NASCETTA 2017

Stroppiana2017-1024x498 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Da un millesimo caldo, dopo qualche anno di affinamento esce un vino minerale. Al naso ha note di idrocarburo da sembrare un Riesling. La bocca è corrispondente, forse un po’ più magra di quanto mi attendessi, ma scattante e precisa. Molto, molto buono.

Stroppiana2020-1024x498 Indigenous Langa e le sue Nascetta: vini sapidi, minerali e longevi

Assaggio anche il 2020, che ha un’aromaticità che ricorda il Moscato e sentori di pesca bianca in evidenza. Molto accattivante.

Fabrizio Bellone

Leave a Reply