ContemporaryArt 1180×45

Juve: a Reggio Emilia un solo punto con fatica e paura


Rocambolesco 3-3 in casa del Sassuolo per una Juventus che per il terzo incontro di seguito manca l’appuntamento con la vittoria. Sembrava tutto facile per la formazione bianconera, che dopo soli dodici minuti era già in vantaggio di due reti grazie alle marcature di Danilo e Higuain, oggi titolare. Ma la formazione emiliana accorcia le distanze al 29′ con Duricic e nella ripresa emula l’uno-due che era stato dei bianconeri nella prima frazione: Berardi al 51′, Caputo al 54′ e Sassuolo, dunque, addirittura in vantaggio per 3-2 in apertura di ripresa. Bravi a questo punto i bianconeri – se non altro – a non crollare psicologicamente, anzi a trovare il pareggio dopo soli dieci minuti grazie ad Alex Sandro. Di lì in poi la partita si stabilizza, complice la volontà del Sassuolo di condurre in porto un risultato comunque prezioso. Ma in chiusura i bianconeri rischiano grosso, con Szczesny severamente impegnato sulle conclusioni di Traore – con ulteriore salvataggio da parte di Alex Sandro – e, in recupero, di Bourabia. Visto il pareggio della Lazio a Udine, seconda in classifica è ora l’Atalanta, che ieri ha strapazzato il Brescia per 6-2. Sui bergamaschi i bianconeri hanno un vantaggio di sette punti con quindici ancora in palio; ma il rendimento della Juventus in queste ultime tre giornate desta inevitabilmente preoccupazioni. Importante banco di prova sarà lunedì prossimo Juventus-Lazio, con una formazione biancoceleste che ha conquistato un solo punto nelle ultime quattro partite e che sarà sarà sicuramente smaniosa di riscossa.

Leave a Reply