Juve corsara a Udine: CR7 ribalta in chiusura, 2-1


Con un doppio acuto di CR7 nei minuti finali, la Juventus ribalta a Udine un incontro che la vedeva sconfitta fino al 83′, in un incontro in cui – fino a quel momento – la squadra di Pirlo aveva in evidenza tutti i suoi problemi di questa fase della stagione. Friulani in vantaggio già al 10′ con Molina; di lì in poi, Juventus poco o nulla pericolosa dalle parti di Scuffet. Al 81′ il fuoriclasse portoghese batte una punizione che De Paul tocca con la mano: rigore netto (non altrettanto netto era parso ai friulani il fallo che aveva originato la punizione). Precisa la trasformazione di CR7, che pareggia i conti e guida l’assalto finale degli ospiti.

Al penultimo minuto del tempo regolamentare, bello spunto sulla sinistra di Raboit che crossa lungo: bello il colpo di testa di CR7 ben appostato sul secondo palo, e mezza papera di Scuffet che lascia passare una palla non impossibile. Due a uno per la Juve, che tiene poi bene durante il recupero.

Grazie alla rocambolesca vittoria in terra friulana, la Juve approfitta dei mezzi passi falsi di Atalanta e Napoli e tiene il passo del Milan vittorioso ieri sera. Nel giorno in cui si sono ufficialmente scuciti dalle maglie lo scudetto dopo nove anni, i bianconeri agganciano rossoneri e bergamaschi al secondo posto a quota 69. In altre parole, le ulteriori tre candidate alla Champions oltre all’Inter oggi campione d’Italia sono ora tutte a pari punti con quattro partite da giocare.

Domenica prossima alle 20,45 è in programma Juventus-Milan, big match in chiave Champions che a questo punto diviene momento clou di un testa a testa quantomai affascinante.

Leave a Reply