Juve-Napoli stasera: sei mesi dopo, ancora sotto incubo Covid


Per la prima volta nella storia del calcio italiano – così ci dicono – un gara di andata si gioca dopo la relativa gara di ritorno. Ci sono voluti sei mesi per trovare una data per questo Juventus-Napoli (stasera alle 18:45), tra una formazione bianconera versione “scudetto addio” e una formazione partenopea reduce da quattro vittorie consecutive.

La rosa a disposizione di Pirlo è ridotta all’osso. Bonucci e Demiral e ora anche Bernardeschi sono positivi. Per giunta Dybala, Arthur e McKennie, che sarebbero redivivi dopo il festino proibito, sono tutti e tre in cattive condizioni fisiche. Obbligatorio dunque il duo De Ligt – Chiellini in difesa con Cuadrado avanzato a esterno di mediana e Morata a far coppia in attacco con CR7.

Ma tutto ciò pare ora sub condicione: alla notizia del terzo positivo in casa Juve, si è cominciato a temere un vero e proprio focolaio con conseguente intervento della ASL a vietare alla Juve l’incontro. Si tratterebbe allora di una storia… più infinita che mai.

Leave a Reply