Juventus-Fiorentina 1-0: il ritorno del corto muso


I bianconeri trionfano in casa ai danni della Fiorentina. 1-0 il risultato finale. Vittoria che proietta i bianconeri sempre di più ad un solido terzo posto, visto il pareggio del Bologna a Frosinone.

L’analisi della partita

La Juventus torna alla vittoria. E lo fa con un punteggio molto allegriano: 1-0. Un ritorno importante ai tre punti visto il pareggio del Bologna attualmente quarto in classifica. Un buon primo tempo, con anche un gol annullato dal Var portano i bianconeri a confermare il terzo posto con 62 punti. La Fiorentina si sveglia tardi. Prima frazione di gara nella quale la squadra di Vincenzo Italiano sembra avere poche energie fisiche e mentali, forse anche complice la partita di Coppa Italia giocata in settimana con l’Atalanta. Nel secondo tempo la partita cambia.La Viola attacca con molti uomini sfiorando il gol con Gonzalez. La Juve resiste e porta a casa i tre punti, fondamentali in vista del derby di sabato.

Le dichiarazioni di Allegri

È un Allegri soddisfatto quello che si vede in conferenza stampa nel post-partita. Infatti le sue parole, visto i due mesi difficili vissuti dalla squadra, sono dedicate innanzitutto ai suoi ragazzi: “La Juventus sta facendo un percorso dove ci sono tanti ragazzi giovani che stanno giocando, potevamo gestire meglio la palla nel finale ma una cosa che la gestisce uno di 30 anni che uno di 18. Io alleno questi ragazzi straordinari per arrivare all’obiettivo Champions, bisogna rimanere tranquilli dopo un brutto periodo subendo un contraccolpo quando ci siamo allontanati dall’Inter. Magari abbiamo fatto troppi punti prima e pochi dopo, bisogna lavorare e i ragazzi nelle ultime partite hanno fatto due belle vittorie”.

Ha parlato anche della partita, sottolineando il valore degli avversari e l’importanza della sfida: “Noi lavoriamo tutti i giorni per migliorare, poi ci sono i momenti. Ci è andata bene nel secondo tempo, nel primo ci è andato male su altre. Alla fine abbiamo rischiato di pareggiare, abbiamo sbagliato delle ripartenze ma ai ragazzi non posso rimproverare niente. Stiamo facendo un buon campionato, stiamo facendo di tutto per cercare di migliorare. Questi tre punti sono importanti”.

Le dichiarazioni di Italiano

Vincenzo Italiano è sicuramente meno soddisfatto del suo collega. La sua squadra manca l’aggancio alla zona europea, soprattutto per un primo tempo insufficiente: “Nei primi 20 minuti siamo stati troppo timidi e abbiamo rispettato troppo la Juve. Poi ci abbiamo provato e Szczesny ha fatto una parata strepitosa. Non ho nulla da dire a questi ragazzi, sono molto contento di tutti soprattutto di chi è subentrato”.

Le pagelle della partita

Juventus (3-5-2): Szczesny 6,5; Gatti 7, Bremer 6,5, Danilo 7; Cambiaso 6 (dal 30′ st Alcaraz 6), McKennie 6,5 , Locatelli 6, Rabio 6,5, Kostic 6,5 (14′ st Iling-Junior); Chiesa’6 (14′ st Yildiz.6), Vlahovic 6,5 (40′ st Kean 6). A disp.: Pinsoglio, Perin, De Sciglio, Alex Sandro, Rugani, Tiago Djalò, Miretti, Weah, Nicolussi Caviglia. All.: Allegri 6

Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano 5,5, Kayode 6 (39′ st Dodo sv), Milenkovic 6, Ranieri 5,5, Biraghi 6, Bonaventura 6, Mandragora 6(1′ st Maxime Lopez 6,5), Nico Gonzalez 6, Barak 5,5(16′ st Nzola 6), Kouamé 5,5 (16′ st Beltran 5), Belotti 5 (1′ st Sottil 6). A disp.: Christensen, Parisi, Martinez Quarta, Arthur, Ikonè, Castrovilli, Infantino, Faraoni, Duncan, Comuzzo. All.: Italiano 5,5

Leave a Reply