ContemporaryArt 1180×45

Juventus, ottobre di fuoco. Ritorna la Champions League e si attende il verdetto su Juve-Napoli


Ancora fermi per la pausa nazionali, in attesa di Italia-Olanda questo mercoledì, ma già con la testa al rientro. Dopo il match saltato con il Napoli, sabato sera i Campioni d’Italia in carica ospiteranno il Crotone. Dopo il mezzo passo falso con la Roma è vietato sbagliare, vista l’Atalanta che macina gol e vittorie in testa alla classifica.
Poi, c’è la Champions League, con i bianconeri che comiceranno il percorso in Europa contro la Dinamo Kiev, il 20 ottobre, in attesa del big match del 28 contro il Barcellona, quando sarà Ronaldo contro Messi, a più di due anni dal precedente vis-a-vis.

Per quanto concerne l’ultima gara di campionato non disputata dai bianconeri contro i partenopei, si attende il verdetto del giudice sportivo, Gerardo Mastrandrea, con il Napoli convinto di trovarsi dalla parte della ragione avendo seguito la legge nazionale impostagli dall’ASL che gli ha vietato lo spostamento verso Torino dopo che Zielinski si è rivelato postivo al Covid-19 dopo il tampone effettuato nei giorni precedenti il match.
Dall’altra parte la Juventus si attende la vittoria per 3-0 a tavolino dopo la mancata presentazione sul campo di gioco da parte degli azzurri e la violazione del protocollo di Lega. Il Napoli, seguito dall’avvocato Mattia Grassani, no sembra intenzionato ad accettare eventaule risultato a tavolino: “Il Napoli non accetterà sanzioni neanche minime ed una cosa deve essere chiarissima: in caso contrario, verranno percorsi tutti i gradi di giudizio che l’ordinamento statuale prevede e non si potrà fare a meno di rivolgersi all’autorità giudiziaria ordinaria. Partire per Torino avrebbe determinato la commissione di un reato, previsto e punito dall’articolo 650 del codice penale, oltre a mettere in pericolo una moltitudine di soggetti“.
Non resta che aspettare e vedere l’evolversi della situazione.

Davide Clivio

Leave a Reply