La Juve cola a picco: 3-0 per il Milan


Una Juventus stanca e rassegnata si disintegra al cospetto di un Milan lucido e determinato, il quale – nonostante la perdita di Ibrahimovic e un rigore sbagliato – coglie la sua prima vittoria allo Juvestadium e relega momentaneamente i bianconeri fuori dalla zona Champions.

Rossoneri predominanti sin dalle primissime battute di una frazione della quale – affinché il risultato si sblocchi – è però necessario attendere l’extra time. Al primo minuto di recupero, Brahim Diaz raccoglie una corta respinta di Szczesny e realizza il vantaggio del Milan. Al 58′, rigore per i rossoneri per fallo di mano di Chiellini: Kessie batte debolmente, Szczesny respinge. sembra l’inizio del riscatto bianconero, ma così non è: al 78′, Rebic raddoppia con un tiro di precisione che si insacca all’incrocio dei pali. Pirlo tenta di correre ai ripari inserendo finalmente Dybala, ma bastano cinque minuti ai rossoneri per chiudere il match con colpo di testa vincente di Tomori.

Bianconeri ora soltanto quinti, un punto fuori dalla zona Champions. Ma, più ancora del pesante punteggio e della classifica deficitaria, colpisce forse il senso di sbando e di resa da parte di una Juventus chiamata ora a reinterpretare il proprio prossimo futuro.

Leave a Reply