La Juve non si ferma più: 0-2 a Cagliari, top e flop

Posted On 03 Apr 2019

La Juventus continua la propria marcia verso l’ottavo Scudetto consecutivo che ora dista solo 9 punti.
Allegri, senza Dybala, Ronaldo, Mandzukic, Douglas Costa e Cuadrado infortunati, schiera dal primo minuto la coppia d’attacco Kean-Bernardeschi.
A decidere il match, giocato per lunghi tratti bene dai bianconeri, ci hanno pensato Bonucci al 22’ di testa ed il più atteso Moise Kean all’85’.

TOP

KEAN: 7-

Che cosa gli si può dire dal punto di vista realizzativo? 4 goal in campionato nelle ultime 5 partite, nemmeno tutte da titolare, rappresentantano numeri da capogiro. Gioca un primo tempo buio, ma nel secondo la sua corsa e la sua fisicità fanno la differenza. Un “meno” per l’esultanza sotto la curva del Cagliari, costatagli un coro di ‘buu’.

EMRE CAN: 7

Un’altra partita fenomenale per Can, che comincia da centrocampista e finisce da difensore nella difesa a tre. Quantità e qualità in mezzo al campo: questo Emre Can è un’arma in più per il finale di stagione.

PJANIC: 7

Quando Pjanic è in forma la Juventus gira, c’è poco da fare. Qualità da vendere in mezzo al campo per lui che, con Bentancur, sembra trovarsi alla grande.

Le altre pagelle

Szczesny sv; Caceres 6,5, Bonucci 6,5(16’ st Bentancur 6,5), Chiellini 6; De Sciglio 6,5, Can 7, Pjanic 7, Matuidi 6,5, Alex Sandro 6; Bernardeschi 6, Kean 7-.

Davide Clivio

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento