La Sindaca Appendino in diretta su Zipnews: il punto sul piano regolatore della città con l’assessore Iaria. E un ospite speciale, Marco Berry


Nuovo appuntamento con la Sindaca di Torino, Chiara Appendino, che si è collegata con la nostra redazione per fare il punto settimanale sugli avvenimenti in città. Oggi in compagnia dell’assessore all’Urbanistica, Antonino Iaria, e, dallo studio di Zipnews, dell’attore e illusionista, Marco Berry.

Assessore Iaria, cos’è il piano regolatore di una città come Torino e quali sono le sue principali funzioni?

Il piano regolatore è un insieme di regole che possono identificare le trasformazioni sul territorio, sia già edificato sia in aree di nuovi progetti. Ma altrettanto riguarda i trasporti e nel suo complesso come vediamo la città del futuro. Il suo target attuale è quello di una popolazione giovane, grazie al continuo aumento di iscritti a Università e Politecnico e per trasformare così la città, rendendola appetibile a questi giovani, per convincerli a fermarsi, dopo gli studi, a vivere e a investire su Torino.

Assessore, parliamo tra le varie aree interessate dal piano regolatore di una in particolare, la Manifattura Tabacchi

Si tratta di un’area importante della città, che verrà rivalutata dalla metropolitana linea 2 e che, attorno al suo sviluppo, permetterà di riunire un quartiere molto bello e interessante.

Sindaca, parliamo di un’altra area, la Cavallerizza

Non si era mai giunti a un progetto credibile come quello che abbiamo elaborato con l’assessore Iaria. Grazie a investimenti privati e di istituzioni locali avremo una ricaduta di oltre 20 milioni di euro sul nostro territorio, per un investimento complessivo di 50 milioni di euro.

Abbiamo un ospite speciale in studio con noi, un amico della città, Marco Berry

Siamo giunti finalmente all’organizzazione dei vaccini a regime, con 300-400 mila vaccinazione al giorno, ora tocca all’EMA e alle case farmaceutiche fare arrivare più dosi. E soprattutto, non dobbiamo dimenticare i paesi più poveri del mondo, fare sì che anche loro possano vaccinarsi.

Leave a Reply