ContemporaryArt 1180×45

La Sindaca Appendino in diretta su Zipnews: “Politiche industriali, innovazione, mobilità sostenibile, sicurezza, periferie, ambiente sono le nostre priorità per i prossimi mesi”


Come ogni settimana, la Sindaca di Torino, Chiara Appendino, si è collegata con la nostra redazione per fare il punto sugli avvenimenti in città.

Tornare a parlare di politiche industriali. Innovazione, mobilità sostenibile, sicurezza, periferie, ambiente sono le priorità su cui l’Amministrazione Appendino si muoverà nei prossimi 8 mesi e che auspica vengano portate avanti da chi siederà al suo posto di Sindaca.

L’intervista alla Sindaca Chiara Appendino

La prima domanda, ineludibile, sulla sua scelta di non ricandidarsi come Sindaca

“E’ stata una scelta dolorosa ma consapevole, conseguenza della condanna che ho ricevuto per falso. Io sono sicura di non avere sbagliato e avere agito per l’interesse del Comune, con un ‘debito atipico’. L’appello però sarà successivo al termine del mio mandato, quindi ho ritenuto più corretto non candidarmi più”.

Quali sono, a suo parere, le tematiche principali sulle quali si dovrà concentrare la prossima amministrazione?

“Nei prossimi otto mesi ci spenderemo per garantire continuità rispetto alle priorità che ci siamo dati. La Città si era illusa che il turismo potesse essere sufficiente per ridare lavoro a Torino. Non è stato così. Serve tornare a parlare di politiche industriali. E noi ci siamo mossi su temi importanti come l’innovazione. Arriverà a Torino il Centro per l’intelligenza artificiale, che porterà 600 posti di lavoro. I poli dell’automotive e dell’aerospazio. E ancora la mobilità sostenibile, la sicurezza, le periferie”.

Vede ancora un suo futuro in politica?

“Ognuno di noi fa politica con le proprie scelte quotidiane. Continuerò a occuparmi della città che amo e della cosa pubblica. Sono orgogliosa di quanto fatto in questi 5 anni. Ad esempio sulle politiche ambientali. Abbiamo piantato 20.000 alberi e realizzato oltre 200 chilometri di piste ciclabili”.

Veniamo a temi relativi alla riqualificazione di alcune aree della città. La prima notizia riguarda il quartiere Villaretto

“Insieme al ‘Comitato Borgata Villaretto’, che ringrazio, siamo riusciti ad avere un mercato rionale, per non dovere più fare spostare questi residenti a Falchera, per fare la spesa”.

Un’altra bella novità riguarda Piazza Carducci

“La piazza sarà completamente ridisegnata, con più verde, più aree pedonali, più piste ciclabili”.

Questi sono i giorni di “Torino Design of the city”

“Il design è un tema identitario della città. Riguarda tutte le attività e le politiche che portiamo avanti”.

C’è una decisione non ha preso e avrebbe voluto prendere e una che invece ha preso e avrebbe voluto non prendere?

“Avrei dovuto avere il coraggio di commissariare prima il Teatro Regio, per permetterne la ripartenza”.

Leave a Reply