Lancia: la casa torinese inserita tra i marchi premium di Stellantis


Carlos Tavares, amministratore delegato del gruppo Stellantis, ha ufficialmente inserito Lancia tra i marchi premium del neonato gruppo, insieme ad Alfa Romeo e DS. Lo storico marchio torinese e i suoi estimatori possono così tornare a sperare in un vero e proprio rilancio. Luca Napolitano, fino a poco tempo fa rsponsabile area EMEA dei marchi Fiat e Abarth, sarà il nuovo numero uno di Lancia.

La rinascita della casa avrà al centro il suo modello “highlander”, ovvero la Ypsilon. L’attuale generazione è nata nel 2011 e, con pochi ritocchi e aggiornamenti, è arrivata fino ad oggi, generando ancora ottimi risultati. Nel 2020 infatti, è risultata al secondo posto tra i modelli più venduti in Italia, con oltre 43mila unità consegnate. Di recente ha acquisito anche il 1.0 FireFly da 70 CV in versione ibrida. Si vocifera anche di un possibile nuovo progetto per la Ypsilon, utilizzando come base la stessa piattaforma della Peugeot 208.

Proprio il know how condiviso tra FCA e PSA sarà un punto di svolta per Lancia e, in generale, per il gruppo Stellantis. Piattaforme come EMP, EVMP e la stessa Giorgio di Alfa Romeo, potranno essere utilizzate per lanciare nuovi modelli. Per ora non ci sono ancora ufficialità, ma le voci più accreditate parlano di un modello completamente elettrico, oltre ad un SUV/crossover compatto.

La sfida successiva sarà poi l’allargamento della rete del marchio Lancia fuori dai confini italiani. Attualmente infatti, la casa torinese vende la Ypsilon, unico modello rimasto in listino, solo nel mercato della nostra penisola. Ciò significherà la necessità di ottimizzare e rafforzare il network di officine, show room e assistenza.

Leave a Reply