Maltempo in Piemonte, trovata morta la donna nell’Alessandrino

Posted On 24 Nov 2019

Il Piemonte è di nuovo paralizzato dal maltempo. In particolare la situazione più difficile è nell’Alessandrino, dove si conta anche un lutto. Si tratta di una donna di 52 anni, Rosanna Parodi, cheè morta dopo essere stata travolta dalla piena del fiume Bormida a Sezzadio. Il suo cadavere è stato recuperato nel tardo pomeriggio di domenica, dopo ore di ricerche, dai Vigili del Fuoco. Secondo una prima ricostruzione, la donna si stava recando al lavoro in una casa di riposo della zona. Dopo aver percorso un tratto a piedi, si era rifugiata in macchina preoccupata dal crescente livello dell’acqua ma un’ondata ha travolto lei e il mezzo.

Si monitora la situazione a Torino, dove il Po ha superato il livello di guardia. La sindaca Appendino ha comunque fatto sapere che il fiume ha raggiunto il suo picco e che non dovrebbe salire ulteriormente.

Due escursionisti sono bloccati dalla neve nelle montagne del torinese. Si trovano ai 2.200 metri del bivacco Rattazzo, nel comune di Sauze di Cesana. I due escursionisti sono riusciti a contattare il soccorso alpino che però potrà intervenire forse soltanto oggi a causa dell’elevato rischio di valanghe, 4 su una scala di 5 e della visibilità ridotta. Si aspetta per poter intervenire il probabile miglioramento delle condizioni meteo.

La situazione è critica anche in Valle d’Aosta, dove l’allerta meteo è arancione. Sono circa mille le persone isolate a causa di alcune valanghe che hanno portato alla chiusura di diverse strade regionali. Nella valle del Lys le situazioni più critiche, dove delle slavine incombono sulla regionale. Si segnala anche l’interruzione della strada che porta a Champorcher a causa di una valanga finita sulla carreggiata.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento