8 Gallery basket court 1180

Marchionne: Duomo gremito due mesi dopo la scomparsa

Posted On 14 Set 2018

Giuseppe Ungaretti e la parabola dei talenti. In un duomo gremito, mons. Nosiglia spazia non poco nei riferimenti prescelti per ricordare Sergio Marchionne a due mesi dalla sua scomparsa. Lasso di tempo insolito per una simile funzione religiosa, diverso insomma dalla tradizionale messa di trigesima quasi a suggellare una vicenda scandita da tempi e da modi all’insegna del mistero. Di certo, Torino per un giorno si è scoperta città della Fiat – e poco importa che oggi si chiami FCA – stringendosi attorno al ricordo dell’uomo che ha salvato la locale industria dell’automobile, proiettandola addirittura verso quell’America da cui era giunto Marchionne stesso, nativo dell’Abruzzo e trapiantato con successo prima sull’altra sponda dell’Atlantico, poi nuovamente sulla nostra.

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento