News alla radio da Torino e dal Piemonte in breve – ore 9.00


Virus, i contagi sfondano quota mille e avvicinano la zona arancione. Positive al tampone sei persone su cento. Ma continua il calo dei ricoverati in ospedale. I decessi delle ultime ore sono ancora tanti: 41.

Se aumenta il numero dei positivi c’è il rischio che salga anche l’indice di contagio che poi è il fattore decisivo: se raggiunge quota 1 si va in zona arancione.

Test rapidi, dal 15 gennaio saranno conteggiati nel bollettino nazionale. Ancora escluso il dato pregresso ovvero lo storico che la Regione avrebbe chiesto di considerare.

La crisi: dai commercianti agli artigiani ai ristoratori annunciano nuove manifestazioni per sottolineare che non tutto va bene. Lunedì è in programma un flash mob sotto la sede della Regione.

Confartigianato, lo stop all’asporto ammazzerebbe le imprese. Il presidente  De Santis: “Il governo ossessionato da apertivi”.

Meteo. Il Foehn regala da ieri e ancora per oggi di temperature primaverili, poi torna il grande freddo. A Susa in due ore il termometro è passato da -2 a +12, in Val d’Aosta raggiunti i 15 gradi.

Singolare iniziativa del comune a Cuneo: a chi usa la bici (anche elettrica) per spostarsi e si fa «tracciare» da un’app riceve tra 12 e 15 centesimi di euro a km, fino a un massimo di 30 euro al mese, direttamente sullo smartphone o sul conto corrente.

Calcio. Coppa Italia. Juve-Genoa finisce 3-2: Pirlo avanti ai supplementari, ora Sassuolo o Spal. Kulusevski show nel primo tempo, gol e assist per Morata. Decide l’U23 Rafia all’overtime, scampoli per CR7.

Leave a Reply