ContemporaryArt 1180×45

News alla radio da Torino e dal Piemonte in breve – ore 18.00


Il presidente Cirio ottimista: “La pagella dell’Istituto superiore di sanità ci promuove, abbiamo le carte in regola per riaprire”. Il governatore aspetta dal governo il via libera a riaprire i confini dal 3 giugno. Domani riunione tre il premier Conte e i governatori. 

Medici giovani e operatori socio sanitari in piazza a Torino. Stop al cosiddetto imbuto dopo la laurea dicono i primi mentori gli oss si sentono gli invisibili, poca riconoscenza secondo i manifestanti che portano la fascia nera al braccio in segno di lutto per le vittime nelle Rsa.

A Torino riaprono le aree gioco per bambini: mascherina obbligatoria al di sopra dei 6 anni. Sono un centinaio sui 286 totali, mentre gli altri saranno operativi da lunedì. Distanza di un metro e giochi sanificati ogni giorno.

A Cuneo dopo alcuni giorni di ‘istruzioni’ e rilievi, da questa sera e per tutto il ponte del 2 giugno, i controlli saranno sempre più stretti su locali e misure sanitarie: sarà un weekend di “tolleranza zero” assicura il questore Ricifari. 

Il campionato di calcio riprende ma resta da sciogliere il nodo degli orari. In caso di positività quarantena per l’intera squadra. Sentiamo RC 
Insert
35 anni dopo “La parola Heysel è una di quelle che mai e poi mai potremo dimenticare”  si legge sul sito ufficiale della Juve-. Al ricordo di quella notte terribile si aggiunge il Liverpool, che su Twitter dedica alle vittime il suo tradizionale “You’ll never walk alone”.

Leave a Reply