ContemporaryArt 1180×45

News alla radio da Torino e dal Piemonte in breve – ore 7.00


Apriamo con un Omicidio: una 44enne uccisa a Cuneo. 4 colpi di pistola in un parcheggio fatali alla donna di origini rumene. Il compagno avrebbe confessato il delitto. Si tratterebbe di un militare.

Un milione di prestazioni mediche cancellate in Piemonte negli ultimi due mesi ma ora la sanità regionale si prepara ad un ritorno alla normalità. I piani di rientro prevedono una transizione di 40/60 giorni e sanificazioni continue. Inevitabile un allungamentro delle liste di attesa.

Da oggi aprono bar e ristoranti, a Torino serrande alzate in circa il 70 per cento delle attività, tra incognite e misure per impedire gli assembramenti. Nuova ordinanza regionale impone l’obbligo di mascherine anche all’aperto nei pressi dei centri commerciali, per i locali la chiusura notturna entro l’una, la distanza sociale e alcolici non sono vendibili in asporto dopo le ore 19. Presidi delle forze dell’ordine con sanzioni a partire da 400 euro.

Secondo il presidente di Confartigianato Torino, Dino De Santis, tutte le imprese artigiane sono chiamate ad affrontare la ripartenza in una situazione problematica.

Da lunedì un’altra tappa della fase due: riaprono palestre, piscine, centri estivi e le bocciofile. Obbligatorio l’uso delle mascherine nelle aree comuni, la distanza sotto la doccia e le Sanificazioni anche qui continue.

Leave a Reply