Novara: ergastolo per la madre e il suo ex, per la morte del piccolo Leonardo. Per il pm “Violenza inaudita”


La Corte d’Assise di Novara ha condannato all’ergastolo Gaia Russo, mamma del piccolo Leonardo, e il suo ex Nicolas Musi. Entrambi sono colpevoli di aver maltrattato e ucciso il piccolo di appena diciannove mesi.

Secondo il pm “Leonardo ha subito una violenza inaudita, non degna di un essere umano”.

Il delitto era avvenuto la mattina del 23 maggio 2019 nell’appartamento di corso Trieste, a Novara, in cui la coppia viveva. Ai soccorritori arrivati nella casa popolare del quartiere di Sant’agabio avevano detto che il piccolo era caduto dalla culla. Difficile credere a questa versione, infatti, l’autopsia aveva confermato che a provocare la morte del bambino era stato un violento colpo all’addome, con una conseguente emorragia al fegato.

Il medico legale trovò sul corpo di Leonardo ematomi e lesioni sul capo, sul torace, sulla schiena. Persino sui genitali.

I due condannati hanno più volte tentato di scaricare la colpa l’uno contro l’altro. La mamma avrebbe potuto evitare la morte del piccolo ma non avrebbe fatto niente nemmeno quando Leonardo, per le percosse, era in fin di vita. Sembra addirittura che Gaia abbia inviato messaggi agli amici foto del bimbo con i segni di violenza per farsi prestare dei soldi.

Leave a Reply