Ore 10:00 – 16 ottobre – Piemonte, news in breve

Posted On 16 Ott 2014

DCF 1.0Notte di proteste e di tensioni ai mercati generali di Torino. Cinque mesi dopo gli scontri in cui rimasero ferite 11 persone, i Sicobas sono tornati a manifestare contro le condizioni di lavoro al Caat. La situazione è degenerata: un gruppo di antagonisti ha lanciato pietre, bulloni e petardi contro le forze dell’ordine, che hanno risposto con i lacrimogeni. Un ambulante, che ha avuto un litigio, è stato colto da infarto ed è morto.

Grandi lavori a Mirafiori. Per i sindacati, che hanno visitato la Carrozzeria, a fine 2015 le nuove linee saranno in funzione e potrà iniziare la produzione del Suv Maserati Levante, il modello destinato alla fabbrica torinese. Già prima dell’estate potrebbe cominciare il rientro dei lavoratori dalla cassa integrazione.

Dopo i nubifragi dei giorni scorsi giorni, è ancora emergenza idrica nell’Alessandrino. In 8 comuni, dove vivono complessivamente 50 mila persone, l’acqua potabile viene distribuita con cisterne o sacchetti. Sono 64 i Comuni che hanno segnalato danni, molte le strade provinciali ancora chiuse o percorribili a senso unico per le frane. Oggi riaprono le scuole a Novi, tranne un elementare ed un asilo.

Francia e Italia intendono depositare un dossier comune affinché il progetto dell’alta velocità ferroviaria Torino-Lione venga riconosciuto come “grande progetto europeo” e goda così di sovvenzioni.

Il Piemonte arruola anche gli ex consiglieri nella battaglia per risanare i conti disastrati della Regione, per i quali si ipotizza un buco fino a 9 miliardi di euro. Dai politici delle passate legislature arriverà infatti un contributo di solidarietà, grazie a una riduzione sull’assegno vitalizio.

Scontro auto e moto: ieri sera sulla provinciale tra Cuneo e Mondovì, prima di Pianfei sono morti due “centauri” residenti nel Savonese.

Torino ospita oggi e domani al Pala Alpitour, la Conferenza annuale di Enterprise Europe Network, la rete creata dalla Commissione Europea per sostenere la competitività e l’innovazione delle piccole e medie imprese. Attesi oltre 800 delegati da 55 Paesi, rappresentanti di 600 organizzazioni per circa 8.000 incontri.

Oggi è la giornata mondiale dell’alimentazione, celebrata dai governi e i popoli del mondo su invito delle Nazioni Unite.  In Piemonte, il 97,3% delle aziende agricole è a conduzione familiare di piccoli e medi agricoltori (emerge dai dati Istat del 2010).

L'autore

Altri articoli

Lascia un commento