Ore 9:30 – lunedì 14 luglio: news dal Piemonte

Home Top news Ore 9:30 – lunedì 14 luglio: news dal Piemonte

llorente2-300x227 Ore 9:30 - lunedì 14 luglio: news dal PiemonteNews dal Piemonte.

Rimborsopoli, oggi si svolge l’udienza preliminare che deciderà la sorte degli ex consiglieri regionali indagati per aver utilizzato i soldi dei gruppi per spese personali.

Riso, al via la lunga settimana di protesta dei coltivatori che chiedono uno stop all’import selvaggio. Da oggi sospese le compravendite in tutte le borse merci: si inizia con Novara, domani tocca a Vercelli e Pavia.
Incidente mortale ieri a Bosco Marengo, nell’Alessandrino. Un commerciante di Novi, Bruno Arlandi, di 64 anni, a bordo della sua moto fermo a un semaforo è stato tamponato da un fuoristrada ed è volato su altre due auto. Inutili per lui i soccorsi.

Sono riprese all’alba le ricerche sulla via normale italiana al Monte Bianco della guida alpina Ferdinando Rollando, di 52 anni, e del suo cliente francese, un ragazzino di quindici anni, dispersi da mercoledì scorso. Il lavoro dei soccorritori ieri è stato sospeso a causa del maltempo.

Torino in festa per i 200 anni dei Carabinieri: sfilate, carosello equestre al parco Ruffini e sulla Mole il logo delle celebrazioni. Alle 9.30 ci sarà la deposizione di una corona d’alloro al monumento al Carabiniere, nei Giardini Reali. Alle 10.30 sarà piazza Castello a ospitare l’Alzabandiera. Oggi alle 15 nella Sala Rossa di Palazzo civico, la Città di Torino conferirà la cittadinanza onoraria all’Arma. Alle 20.30, allo Stadio Primo Nebiolo di Parco Ruffini il Reggimento Carabinieri a cavallo si esibirà in caroselli e in altre figurazioni militari. Lo spettacolo sarà preceduto dal lancio di paracadutisti della Sezione Sportiva, che atterreranno nello stadio portando i vessilli dell’Arma, della Città di Torino e della Regione Piemonte.

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.3 si è verificata ieri alle 12.05 con epicentro nel cuneese nella zona di Sampeyere. Il sisma, che non ha provocato danni, è stato avvertito in gran parte del Piemonte, soprattutto ai piani alti delle case.

Un ragazzino di 16 anni è rimasto ferito ieri in modo lieve su una delle giostre allestite in piazza Pertini a Piossasco dove si stava svolgendo la festa patronale. Con alcuni amici si trovava sulle catene quando improvvisamente la giostra si è fermata, forse per un black out , e i seggiolini hanno cominciato a sbattere uno contro l’altro.

Sono quattro quattordicenni, italiani, di buona famiglia, tutti freschi di diploma di terza media, gli autori del lancio di sassi dal cavalcavia che, per due sere di fila, l’11 e il 12 giugno scorsi, sono diventati l’incubo degli automobilisti lungo la A5 Torino – Aosta. Hanno centrato 7 auto, sfondando cofani e tettucci, colpiti con massi grandi come arance. Per gioco. I quattro sono stati segnalati e denunciati alla Procura dei minori. Per loro l’accusa è di danneggiamento.

Giornata di fuoco ieri nel Canavese. A Favria un incendio ha distrutto un fienile e nelle fiamme è bruciata anche la copertura in eternit, lunga 42 metri. Per spegnere l’incendio sono dovute intervenire cinque squadre di vigili del fuoco. Bruciati circa 400 quintali di fieno.

Nel parcheggio del casello autostradale di Ivrea, invece, cinque automobili sono andate completamente distrutte dopo essere andate a fuoco. L’incendio sarebbe stato innescato dal corto circuito dell’impianto elettrico di una delle vetture.

Protestano i poliziotti e gli operai impegnati nel cantiere Tav di Chiomonte. Gli agenti non hanno una mensa riservata. E gli operai chiedono aumenti: “Il nostro è un lavoro a doppio rischio”.

Lo sport. Calcio. Riparte oggi a Vinovo il lavoro della Juve del tris, ma tra i convocati non c’è Quagliarella che aspetta il passaggio al Toro. Tevez e Llorente star dell’adunata nell’hotel del centro. Vidal corteggiato dal Manchester.

L’abruzzese Stefano Di Fulvio, su Osella PA, ha vinto ieri la 33/a Cesana-Sestriere, gara in salita per auto storiche intitolata all’Avvocato Gianni Agnelli. Alla corsa, valida per il Campionato Europeo e Italiano Montagna, hanno partecipato 150 vetture divise per tipologia e periodo di costruzione.

Leave a Reply