ContemporaryArt 1180×45

Parco Gran Paradiso, novanta escursioni gratuite per l’estate post Covid


Il Parco Nazionale Gran Paradiso organizza sul versante piemontese novanta escursioni gratuite con le guide del Parco, alla scoperta dell’area protetta, in salute e sicurezza, nell’estate post emergenza Covid-19.

In un periodo in cui le parole d’ordine sono spazi aperti e prossimità, il Parco risponde mettendo a disposizione le proprie guide, nei fine settimana dal 4 luglio sino a settembre, per escursioni gratuite, della durata di circa 3 ore, previste al mattino e al pomeriggio, adatte a grandi e piccoli. Si tratta di percorsi con dislivelli modesti così da essere accessibili a tutti, non solo semplici escursioni ma piccoli viaggi di scoperta e di riflessione, come la necessità di cercare un nuovo benessere, con ritmi più lenti, di modificare le vecchie abitudini e l’importanza di salvaguardare la Natura e il suo equilibrio.


In linea con il protocollo nazionale che la Federazione Italiana dei Parchi ha istituito rispetto alla sicurezza per il Covid, i gruppi saranno costituiti da un massimo di 12 persone, a cui è richiesto di arrivare con la propria mascherina; vi sarà il divieto di partecipazione in caso di temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi, temperatura che sarà misurata dalla guida al punto di ritrovo. Sarà garantito il distanziamento necessario e poi non resterà che partire, lasciandosi trasportare dalla magia che ogni luogo in natura porta con sé.


In ogni località sono state infatti previste tematiche connesse alla natura e alla cultura dei Comuni del territorio: in occasione dell’anno internazionale della salute delle piante diverse sono le proposte con esperti a Campiglia Soana, sede del centro visitatori dedicato all’agricoltura di montagna; per i 200 anni dalla nascita di Vittorio Emanuele II si parlerà di case di caccia a Ceresole Reale e Noasca. L’acqua sarà un tema trasversale nelle valli, così come l’enogastronomia con degustazioni agli operatori che hanno il Marchio di qualità Gran Paradiso. Tra questi alcuni propongono un cestino pic-nic con prodotti locali che sarà possibile acquistare, previa prenotazione, direttamente nelle strutture aderenti. In Valle Orco spazio alla wilderness e ai ghiacciai, in Valle Soana saranno invece storie, leggende, borgate alpine, magia del bosco e stelle cadenti ad accompagnare gli escursionisti alla scoperta del primo parco nazionale italiano.

Salute, sicurezza e Natura, sono queste le tre parole chiave che caratterizzano l’estate 2020 nell’area protetta con le iniziative ideate dal Parco, un impegno importante da parte dell’Ente per la promozione e fruizione sostenibile del suo territorio. Il coinvolgimento delle Guide del Parco, professionisti preparati non solo sulla conoscenza naturalistica ma anche sull’interpretazione ambientale e culturale dei luoghi, sarà un valore aggiunto che si aggiungerà a quello offerto dalle bellezze del primo parco nazionale italiano” spiega Italo Cerise, Presidente del Parco.

Tutte le escursioni sono gratuite ed è necessaria la prenotazione, basterà registrarsi sul sito del Parco.

Leave a Reply