Per il Toro ancora una rimonta. La Juve vince il derby 2-1


Ancora una beffa in chiusura, in un derby che il Toro aveva saputo più che mai dominare nel primo tempo. Una prima frazione praticamente perfetta da parte dei granata, che al 9′ passano in vantaggio con un inserimento di Nkoulou lasciato libero dalla difesa bianconera. Cinque minuti dopo, Zaza solo davanti al portiere si mangia il raddoppio, ma i granata tengono alle corde sino all’intervallo una Juventus che va al riposo senza aver tirato una sola volta in porta. Un attimo prima del riposo, splendida mezza rovesciata di Belotti che manca di poco il bersaglio.

Altra musica nella ripresa. Gol di Cuadrado al 57′, ma l’arbitro annulla su indicazione del VAR per fuorigioco di Bonucci. L’episodio segna però l’inversione dell’inerzia della gara, con il Toro che non riesce più a sganciarsi dalla crescente pressione bianconera. Il pareggio della Juventus giunge al 78′ grazie a McKennie, che devia in testa un corner. E nello stesso modo segna Bonucci all’ultimo minuto del tempo regolamentare. Dolorosa ricetta che per il Toro rischia ormai di trasformarsi in una psicosi.

Restano, per la squadra di Pirlo, le indicazioni circa la preoccupante sterilità dell’attacco in assenza di Morata, oggi squalificato (non a caso, sono andati a segno un centrocampista e un difensore). La Juve sale a tre punti, momentaneamente a meno tre dalla vetta; il Toro resta al terzultimo posto con soli sei punti.

Leave a Reply