Per la Juve un solo punto a Firenze: lotta dura per la zona Champions


Riscattando parzialmente una pessima prima frazione, la Juventus pareggia per 1-1 l’incontro in casa della Fiorentina ed è ora costretta a guardarsi più che mai le spalle per difendere l’ultimo posto utile per la qualificazione alla Champions League. Bianconeri virtualmente non pervenuti per tutto il primo e tempo, prima e dopo il gol del momentaneo vantaggio viola segnato da Vlahovic su calcio di rigore assegnato dopo richiamo del VAR.

Altra musica nella ripresa, con l’ingresso in campo di Alvaro Morata e il passaggio da uno sterile 4-4-2 a un 4-3-3 che crea finalmente una pressione offensiva verso la porta viola. Proprio lo spagnolo segna appena 31 secondi dopo il fischio d’inizio della seconda frazione, e di lì in poi la Juventus riscatta le carenze del primo tempo senza però riuscire a portare a casa i tre punti, complice la persistente scarsa vena di Cristiano Ronaldo che al 84′ si mangia il gol della vittoria.

Per effetto del punto così conquistato, la Juventus sale tecnicamente al secondo posto affiancando il Milan a quota 66 punti. Si tratta però di un dato assolutamente momentaneo, visto che in questo turno devono ancora scendere in campo non solo gli stessi rossoneri, ma anche Atalanta (stasera in casa con Bologna) e Napoli (domani in casa del Torino).

Leave a Reply