Piemonte: per il gelo ingenti danni ai frutteti e alle coltivazioni


L’ondata di gelo degli ultimi giorni in Piemonte ha devastato vigneti, frutteti e altre coltivazioni. Per le organizzazioni agricole si tratta di un vero e proprio disastro e chiedono alla Regione di attivarsi per chiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale.

A causa delle basse temperature in alcune zone i frutteti di albicocche e kiwi non avranno alcun raccolto, perso il 90% per le pesche, 70-80% per le mele, il 50% nei vigneti a Nebbiolo di Alba.

Gravi i danni anche per l’Erbaluce e i vitigni del Canavese, in provincia di Torino, per i pregiati asparagi di Santena e Poirino.

Colpiti anche i campi di grano, di mais e in generale le coltivazioni orticole.


Leave a Reply